La Russia promette vendite militari all’Iran Il mese prossimo scadrà l’embargo delle Nazioni Unite sulle armi

La Russia promette vendite militari all'Iran Il momento in cui l'embargo sulle armi delle Nazioni Unite scade il prossimo mese Tyler Durden Mercoledì, 23/09/2020 – 04:15

Martedì il presidente iraniano Hassan Rouhani ha pronunciato un discorso ardente all'Assemblea generale delle Nazioni Unite, dicendo che la prossima amministrazione statunitense dovrà "arrendersi" alla resilienza dell'Iran.

"Non siamo merce di scambio nelle elezioni statunitensi e nella politica interna", ha detto Rouhani. "Qualsiasi amministrazione statunitense dopo le prossime elezioni non avrà altra scelta che arrendersi alla resilienza della nazione iraniana ".

La sua sfidante fiducia potrebbe essere dovuta alla Russia che lo stesso giorno ha formalmente promesso sostegno militare a Teheran nel momento in cui l'attuale embargo di 13 anni sulle armi all'Iran scadrà il 18 ottobre .

Tramite Reuters

Ciò nonostante Pompeo abbia tentato di anticipare tale scenario quando all'inizio di questo mese ha promesso di contrastare l'acquisto da parte dell'Iran di carri armati russi o cinesi. Washington se la cava completamente da sola con le sue sanzioni "snapback" da cui anche gli alleati europei si sono allontanati.

Nel frattempo, ecco cosa ha detto martedì all'agenzia di stampa Interfax il vice ministro degli Esteri russo Sergei Ryabkov:

"Nuove opportunità emergeranno nella nostra cooperazione con l'Iran dopo che il regime speciale imposto dalla risoluzione 2231 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite scadrà il 18 ottobre."

"La quantità di questa cooperazione e le aree in cui si svilupperà è una questione a parte", ha aggiunto.

Ryabkov ha aggiunto che la cooperazione russa con la Repubblica islamica non ha "nulla a che fare con le azioni illegali e illegali dell'amministrazione statunitense, che sta cercando di intimidire il mondo intero".

Funzionari russi e cinesi, ma in particolare i media statali di ciascuno, hanno deriso gli ultimi suggerimenti di Pompeo secondo cui agli Stati Uniti è conferita l'autorità ai sensi del JCPOA del 2015 di reimporre tutte le sanzioni a causa di presunte violazioni dell'Iran, incluso l'aumento dell'arricchimento dell'uranio. Ovviamente, gli Stati Uniti si erano ritirati da tempo dall'accordo con i funzionari amministrativi di Trump da quando l'hanno fatto a pezzi con dichiarazioni ripetute.

L'Iran FM Javad Zarif si recherà giovedì a Mosca per incontrare la sua controparte Sergei Lavrov, dove le due parti dovrebbero parlare di più sulla cooperazione militare e sulla vendita di armi.


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/xvCrNWNRD3s/russia-pledges-military-sales-iran-moment-un-arms-embargo-expires-next-month in data Wed, 23 Sep 2020 01:15:00 PDT.