Stato di diritto come perimetro di legittimità per le risposte COVID-19

La pandemia COVID-19 ha messo a dura prova i sistemi legali in tutto il mondo, poiché hanno lottato per adattare i quadri legislativi esistenti, le funzioni amministrative e il processo decisionale esecutivo alla situazione complessa e in rapida evoluzione dell’emergenza pandemica. Le misure adottate in tutto il mondo, compresi i mandati sotto forma di blocchi e restrizioni alle riunioni, chiusure di istituzioni educative e commerciali, sono state non solo tra le limitazioni più restrittive dei diritti della maggioranza della popolazione mondiale, ma anche di lunga durata, con fine incerto .

Leggi tutto

L’insediamento costituzionale del Regno Unito dopo la Brexit “

Il tortuoso processo della Brexit è completo. Il Regno Unito ha lasciato l’UE e Boris Johnson e il partito conservatore godono ora di una maggioranza dominante alla Camera dei Comuni dopo diversi anni di instabili governi di minoranza. Tuttavia, la Brexit ha aperto una serie di faglie costituzionali, che non si sono chiuse con l’uscita del Regno Unito dall’UE: anzi, semmai, hanno continuato ad allargarsi. Ciò ha accelerato un processo che era iniziato anche prima del voto per il congedo nel referendum del giugno 2016, vale a dire l’inquietante “ordine costituzionale britannico un tempo famoso.

Leggi tutto

Madre, madre, figlio ?!

C’è una scossa attraverso il diritto di parentela. Il 24 marzo 2021, due tribunali hanno sottoposto alla Corte costituzionale federale la questione se l’attuale diritto alla genitorialità, ampiamente compreso dal punto di vista biologico, sia compatibile con la Legge fondamentale. Il procedimento potrebbe essere il preludio a un ripensamento fondamentale della genitorialità legale.

Leggi tutto

I diritti delle donne nella nuova costituzione del Kirghizistan

L’11 aprile 2021, il Kirghizistan ha tenuto un referendum sull’adozione di 81 emendamenti alla sua Costituzione, che equivale quasi a una Costituzione completamente nuova. Mettendo da parte tutte le numerose violazioni procedurali della legge costituzionale, le singole disposizioni della nuova Costituzione rischiano di diventare uno strumento regressivo che potrebbe sopprimere la posizione delle donne in Kirghizistan.

Leggi tutto

La risposta pandemica norvegese

A un anno dall’inizio della pandemia è necessario fare il punto su quanto è stato realizzato dalle misure attuate e riflettere sui loro costi. In altre parole, quanto successo hanno avuto le autorità nei loro sforzi per contenere e controllare la diffusione di COVID-19? E da un punto di vista legale, quali sono i retaggi costituzionali e culturali di un anno di dispiegamento di misure belliche contro il virus? In questo contributo al simposio, rivedo la risposta del COVID-19 norvegese. In particolare, comincio a spacchettare la narrativa del successo e il suo impatto sul discorso deliberativo democratico. Lo faccio per fare il punto della risposta attraverso la lente di tre indicatori dello Stato di diritto, vale a dire l’applicazione del principio di legalità, il grado di controllo parlamentare e l’adesione a principi aperti e democratici di regolamentazione.

Leggi tutto