Il popolo contro i suoi rappresentanti

Il 7 luglio 2021, la Corte costituzionale slovacca ha dichiarato incostituzionale un’iniziativa referendaria su elezioni anticipate. Il caso si è presentato alla Corte con una questione irrisolta, se il popolo possa rimuovere anticipatamente i propri rappresentanti eletti dall’incarico. La risposta della Corte è stata un no qualificato: quando le persone ricorrono a strumenti di democrazia diretta, ha rilevato la Corte, non sono solo vincolate da esplicite restrizioni di materia all’uso dei referendum, ma anche da norme implicite sotto la dottrina del nucleo materiale. Il popolo ha un grande potere di fare o disfare il diritto costituzionale, ma non può violarlo in un uso irregolare di un referendum.

Leggi tutto

Si possono prendere in considerazione elettori postali degli istituti di indagine?

L’istituto elettorale “Forsa” ha portato in tribunale il Federal Returning Officer. Il fulcro della controversia è se le persone che hanno già espresso il loro voto per corrispondenza possano essere incluse nei sondaggi. Infatti, la prassi editoriale praticata dagli istituti di indagine non è conciliabile con la ratio legis dell’art. 32, comma 2, BWG e, ​​in definitiva, con il valore fondamentale delle libere elezioni.

Leggi tutto

Legalizzare la disinformazione

Il 6 settembre 2021, il presidente del Brasile Jair Bolsonaro ha emanato un provvedimento provvisorio (un ordine esecutivo con forza legale immediata e un termine di 120 giorni per la ratifica del Congresso) che ha sostituito diverse norme del cosiddetto “Bilancio dei diritti di Internet brasiliano”. Bypassando il legislativo, Bolsonaro ha evitato il dibattito politico sulla regolamentazione dei social media per continuare il suo uso profondamente problematico di questi strumenti. Il provvedimento provvisorio è incostituzionale per motivi formali e materiali.

Leggi tutto

La Baviera concede diritti alla natura?

“Concedi diritti alla natura!” Chiede un referendum in Baviera che voglia includere i diritti naturali nella costituzione statale bavarese. La Baviera non sarebbe sola con tali diritti, perché negli ultimi anni numerosi ordinamenti giuridici hanno riconosciuto i diritti della natura. Per le urgenti questioni ecologiche del nostro tempo, i diritti della natura possono rivelarsi una preziosa opportunità.

Leggi tutto