Oltre le linee rosse

Gli eurodeputati russi non dovrebbero poter partecipare all’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (PACE). Questo è quanto hanno chiesto lunedì scorso, all’inizio della nuova sessione, i parlamentari dell’Ucraina e degli Stati baltici, contestando le credenziali della delegazione russa. Questo deve ora essere votato mercoledì in modo che la delegazione russa possa assumere il suo mandato in PACE. I delegati tedeschi dovrebbero solo ratificare le credenziali russe, se non del tutto, a condizioni.

Leggi tutto

È ora di riscrivere la Direttiva UE sulla Lotta al Terrorismo

L’adozione della Direttiva UE 2017/541 sulla lotta al terrorismo nel marzo 2017 ha cambiato profondamente il panorama del diritto europeo antiterrorismo. L’obiettivo principale di questa direttiva era armonizzare ulteriormente il quadro giuridico in base al quale i reati di terrorismo sono perseguiti negli Stati membri dell’UE stabilendo norme e standard minimi. Tuttavia, le conseguenze negative per lo Stato di diritto ei diritti umani sono state ignorate fin dall’inizio dalle istituzioni dell’UE. Ora, a cinque anni dalla sua adozione, è giunto il momento di una revisione approfondita.

Leggi tutto

Aggressione, crimini di guerra e rivoluzione indonesiana

Lo spettro della rivoluzione indonesiana sta ancora ossessionando la nostra comprensione della violenza imperiale olandese. In questo post del blog, voglio evidenziare due questioni centrali riguardanti la storia legale del conflitto: una riguardante la presunta non applicazione delle leggi di guerra al conflitto, che è stata un argomento cardine nelle narrazioni ufficiali olandesi, e l’altra riguardante i modi in cui delineiamo oggi il nostro ragionamento giuridico-morale rispetto alla trasgressione olandese.

Leggi tutto

Prendere sul serio le sentenze europee

Oggi scade il termine per le consultazioni delle parti interessate per la relazione 2022 dell’UE sullo stato di diritto. La relazione è un’aggiunta gradita alla cassetta degli attrezzi dell’UE sullo stato di diritto, ma manca un elemento fondamentale: la mancata attuazione delle sentenze dei tribunali internazionali, tra cui sia la Corte di giustizia dell’Unione europea che la Corte europea dei diritti dell’uomo.

Leggi tutto

In carcere senza udienza

La combinazione di pene detentive alternative e procedure di mandato penale può portare le persone a scontare una pena senza aver mai affrontato un giudice. Ciò non soddisfa i requisiti procedurali della Legge fondamentale e la violazione della libertà personale in questi casi è incostituzionale. Il nuovo governo ha annunciato nel suo accordo di coalizione che intende rivedere il sistema delle sanzioni penali. È qui che dovrebbe iniziare con il suo progetto di riforma.

Leggi tutto