JPM Top Exec Mary Erdoes: “C’è una ragione” I banchieri junior devono lavorare 72 ore a settimana

JPM Top Exec Mary Erdoes: "C'è una ragione" I banchieri junior devono lavorare 72 ore a settimana

Mentre il dibattito continua a infuriare su quale sia la quantità "appropriata" di lavoro per i banchieri d'investimento junior, Mary Erdoes, amministratore delegato dell'attività di gestione patrimoniale e patrimoniale di JPMorgan Chase & Co., sta valutando con un parere che i fiocchi di neve si lamentano il loro carico di lavoro potrebbe non piacere.

Erdoes afferma che "c'è una ragione" per cui i banchieri junior sono costretti a lavorare 12 ore al giorno, sei giorni alla settimana, secondo Bloomberg. Dice che le ore "li aiuteranno a padroneggiare il lavoro in due o tre anni" invece dei cinque anni che altrimenti ci vorrebbero.

“Se pensi che 10.000 ore siano ciò di cui hai bisogno per padroneggiare qualsiasi materia, se qualcuno arriva e ha un lavoro regolare, otto ore al giorno, cinque giorni alla settimana, ci vorranno circa cinque anni per avere una base- padronanza del livello", ha detto a David Rubenstein su Bloomberg Wealth.

Ha continuato: “A Wall Street, è più come 12 ore al giorno, sei giorni alla settimana. Questo ti riduce a circa due anni e mezzo prima che diventi padrone di qualcosa".

Ha anche raccontato la storia di aver iniziato nel settore bilanciando il libretto degli assegni di sua nonna all'età di 6 anni, guadagnando un po' di "pochi dollari al mese".

2.200 nuovi analisti inizieranno la formazione con JP Morgan questa estate.

Ricordiamo, abbiamo recentemente scritto come Houhilan Lokey sia stata l'ultima azienda a cedere alla crisi delle pubbliche relazioni di dare troppo lavoro ai suoi banchieri junior. Di conseguenza, HL ha "premiato" i banchieri junior con soggiorni di 5 notti nei Caraibi.

Dan Miller di True Search Recruitment ha dichiarato: “È il momento migliore per essere un banchiere in termini di guadagno? Sicuro. È un periodo orribile in termini di stile di vita? Assolutamente."

Ricordiamo, pochi giorni fa abbiamo notato che Blackrock aveva aumentato la sua retribuzione base dell'8% per il personale a livello di direttore o inferiore. Questo è avvenuto poche ore dopo che abbiamo scritto che Goldman Sachs stava considerando un aumento di stipendio per i suoi dipendenti junior.

I membri dello staff a livello di direttore e inferiori possono aspettarsi un aumento dell'8% della retribuzione come modo per Blackrock di "premiare la sua forza lavoro". Gli aumenti dovrebbero entrare in vigore il 1 settembre. Blackrock ha ancora intenzione di seguire i suoi processi salariali legacy, osserva il rapporto, il che significa che i dipendenti avranno ancora diritto agli aumenti all'inizio del prossimo anno. L'iniziativa è stata annunciata tramite una nota del CEO Larry Fink e del presidente Rob Kapito.

La mossa continua a evidenziare Goldman Sachs come una delle pochissime aziende di Wall Street che non ha offerto un aumento salariale di base per i suoi dipendenti. Tuttavia, come abbiamo notato la scorsa settimana, Goldman sta ora valutando se aumentare o meno gli stipendi dei suoi dipendenti più giovani.

C'è stato un respingimento da parte dei dirigenti senior di Goldman, che hanno sostenuto che l'aumento degli stipendi a metà anno potrebbe costituire un "precedente pericoloso", ha riferito FT la scorsa settimana , e rompere la struttura retributiva "pay for performance" di lunga data dell'azienda.

Goldman potrebbe seguire i passi compiuti non solo da Blackrock, ma da banche come Citigroup, che ha offerto un aumento fino a $ 25.000 la scorsa settimana per portare i suoi stipendi fissi a $ 100.000 all'anno. Anche JP Morgan e Barclay's hanno aumentato gli stipendi a $ 100.000, da $ 85.000 alla fine di giugno, osserva FT. Anche Bank of America e Wells Fargo hanno aumentato gli stipendi di 10.000 dollari ciascuno.

Con Goldman l'ultimo ad agire, un alto dirigente ha commentato a FT: "Non dovremmo partecipare a questo gioco di aumentare e diminuire gli stipendi ogni pochi mesi. Se ti comporti così finisci semplicemente con dei mercenari. Paghiamo a fine anno per le prestazioni”.

Gli analisti del primo anno di Goldman guadagnano, in media, $ 86.000 di stipendio più un bonus di $ 37.500. Secondo il rapporto, i co-direttori dell'investment banking James Esposito e Dan Dees hanno già "promesso che il personale più giovane sarebbe stato generosamente ricompensato per riflettere i crescenti guadagni della banca". La banca, tuttavia, è riluttante a separarsi dal suo modello pay-for-performance.

Un altro dirigente ha commentato: “Stiamo ancora pensando alla scissione della base e del bonus. Stiamo esaminando ciò che hanno fatto i colleghi, non solo nell'investment banking, ma in altri settori. La guerra per il talento è più feroce che mai".

“Goldman non vuole assumere persone per le quali la cosa più importante è quanti giorni devono trascorrere in ufficio. Gli altri possono averli”, ha commentato un altro dirigente.

Ricordiamo, pochi giorni fa, abbiamo notato che il CEO di Cantor Fitzgerald, Howard Lutnick, stava respingendo i banchieri junior che pensano di avere la vita troppo dura. Lutnick ha affermato che i banchieri junior che si lamentano di lunghe ore e richieste stressanti dovrebbero "ripensare alla loro scelta di carriera".

I commenti di Lutnick hanno seguito 13 banchieri junior di Goldman che si sono lamentati del loro carico di lavoro all'inizio di quest'anno in una presentazione che è stata rilasciata al pubblico. Hanno affermato di lavorare 100 ore settimanali e di sperimentare un declino della salute fisica e mentale. Il controllo pubblico ha indotto altre banche a offrire bonus e ricompense per mantenere i loro giovani talenti (e, cosa più importante, evitare una crisi delle pubbliche relazioni).

Ma quando è stato intervistato la scorsa settimana, Lutnick si è staccato dalla folla, affermando: “I giovani banchieri che decidono che stanno lavorando troppo duramente – scegliere un'altra vita è la mia opinione. Sono lavori pesanti".

Ha continuato: “C'è un percorso per diventare un banchiere d'investimento che richiede un'enorme quantità di lavoro, comprese le notti e i fine settimana. I clienti vogliono che i loro affari siano finiti in tempi stretti. Dovresti sapere che entrando."

Lutnick ha anche rotto con la maggioranza affermando che voleva che i suoi dipendenti chiave tornassero alle loro scrivanie. La pandemia, unita alle lamentele dei banchieri junior, aveva portato alcune banche ad allentare le regole sul lavoro da casa.

“Questo è il nostro modello. Le persone del front-office lavoreranno dall'ufficio e questo sarà un vantaggio competitivo per l'azienda. Il personale di back-office, ad esempio supporto tecnico, compliance e legale, può essere più flessibile".

I dipendenti di Cantor sono in ufficio dall'estate scorsa e il 1° giugno è stata data loro la scadenza per tornare in ufficio.

Tyler Durden sab, 24/07/2021 – 09:55


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/Ijrkdmk7-_s/jpm-top-exec-mary-erdoes-theres-reason-junior-bankers-must-work-72-hour-weeks in data Sat, 24 Jul 2021 06:55:00 PDT.