I libri di Rowling sono stati bruciati o banditi in tutto il mondo a causa delle sue opinioni personali sul genere

I libri di Rowling sono stati bruciati o banditi in tutto il mondo per le sue opinioni personali sul genere Tyler Durden Lun, 21/09/2020 – 03:30

Scritto da Jonathan Turley,

In Harry Potter, Albus Silente ha detto agli studenti della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts che "Ci vuole molto coraggio per resistere ai nostri nemici, ma altrettanto per resistere ai nostri amici".

Molti stanno imparando la verità di quella frase scritta dalla famosa autrice JK Rowling mentre i progressisti autodescritti bruciano i suoi libri o li bandiscono dagli scaffali perché ha personalmente una visione opposta del genere . Proprio come il movimento di boicottaggio di Chick-Fil-A sui commenti del suo CEO , le persone stanno cercando di punire la Rowling con attacchi alla sua letteratura .

Abbiamo discusso in precedenza dell'abbraccio della distruzione dell'arte come analogo al rogo di libri, ma ora il vero rogo dei libri viene considerato un'arma dei risvegliati.

Una serie di TikTok mostra persone in tutto il mondo che bruciano copie dei libri di Rowling. In un video di una pila di libri in fiamme dell'utente di TikTok @elmcdo, si sente una voce che dice

“Devi smetterla di usare la 'morte dell'autore' come scusa per avere la tua torta e mangiarla anche tu. Mentre la prospettiva del lettore è una parte importante dell'interpretazione e del significato, è impossibile separare completamente un'opera dal suo creatore. L'impatto positivo che il lavoro di JK Rowling ha avuto su milioni di lettori non nega come la sua odiosa attività di lobbismo abbia influenzato la comunità trans. "

Questo riassume la logica di ogni masterizzatore di libri nella storia. Non puoi leggere un libro a causa delle opinioni, della religione o dell'identità dell'autore. È meglio bruciare il libro per proteggere la società.

Poi c'è Rabble Books and Games a Maylands, Perth. Il proprietario, Nat Latter, ha dichiarato con orgoglio su Facebook di aver rimosso tutti i libri di Harry Potter dagli scaffali per garantire "uno spazio più sicuro per la nostra comunità". Quindi puoi comprare un libro della Rowling facendolo recuperare da dietro la stanza sul retro come se fosse pornografia. È una forma di censura che rende più difficile l'acquisto di alcuni libri piuttosto che di altri perché sfavorisci gli autori con punti di vista opposti.

Quest'ultimo sembra apprezzare il ruolo di un venditore di libri che censura:

"Anche se immagazzinare un libro non è un'approvazione (buon dolore, sarebbe un campo minato), e prenderemo sempre ordini per libri che non sono in magazzino, ci sono libri più degni da mettere sullo scaffale, libri che non non danneggiare le comunità e non ci renderà tristi disimballarle. "

Latter nasconde anche opere con opinioni opposte sul genere dalla Bibbia al Corano ai romanzi classici? In effetti, perché non trascinare tutto il lavoro di autori come Hemingway e altri per le loro opinioni sulle donne, sulle relazioni razziali o su altre questioni? I venditori di libri erano persone che volevano essere le porte della conoscenza e di un mondo di idee e valori diversi. Ora i lettori sono protetti persino dal vedere il nome di un autore che detiene personalmente opinioni opposte o offensive.

Ciò che è più inquietante non è la retorica imperfetta di questi individui nel giustificare il rogo di libri e la regolamentazione del linguaggio, ma il relativo silenzio delle comunità nel loro insieme . Abbiamo assistito a una crescente pressione per regolamentare l'arte in base all'identità o al genere degli artisti. Gli autori hanno spesso opinioni impopolari della società nel suo insieme. Molti sono profondamente religiosi o hanno una visione ristretta di certe istituzioni o diritti sociali. Queste opinioni spesso non si riflettono nella loro arte o nei loro scritti. In effetti, Rowlings è considerato estremamente liberale ma ha una visione ristretta del genere. Possiamo discuterne su questi punti di vista e denunciare quelli che riteniamo odiosi o intolleranti. Tuttavia, bruciare, vietare o nascondere libri (o distruggere opere d'arte) è l'ultimo attacco alla libertà di parola. È la firma dell'oppressione dalla dinastia Qin della Cina ai nazisti ai segregazionisti meridionali. Dire che sei diverso perché agisci in difesa degli altri è una razionalizzazione chiaramente debole. Dichiarare intolleranza in nome della tolleranza cattura l'illogicità del rogo dei libri.

Per fortuna, questa rimane una piccola minoranza di attivisti, ma in questo e in altri paesi sta crescendo un movimento contro la libertà di parola più pronunciato .

Queste azioni dimostrano ancora una volta ciò che ha detto Albus Silente (e JK Rowlings ha scritto): " Ci aspettano tempi bui e ci sarà un momento in cui dovremo scegliere tra ciò che è facile e ciò che è giusto."


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/UbuGBNHtHww/rowlings-books-burned-or-banned-around-world-over-her-personal-views-gender in data Mon, 21 Sep 2020 00:30:00 PDT.