Bovard: il prossimo disastro ferroviario del “6 gennaio”

Bovard: il prossimo disastro ferroviario del "6 gennaio"

Scritto da Jim Bovard,

Lo scontro del 6 gennaio con il Campidoglio potrebbe essere il regalo che continua a fare ai cinici di tutto il mondo. Nei prossimi mesi, gli americani vedranno probabilmente sbalorditivi disastri burocratici, sbalorditivi abusi da parte dei pubblici ministeri federali e spaventosa sete di sangue da parte dei sostenitori arrabbiati di Biden.

Forse l'esito meno probabile è che l'imminente disastro ferroviario ripristinerà la fiducia nella democrazia americana.

Il Dipartimento di Giustizia ha dichiarato la scorsa settimana : "L'indagine e l'azione penale sulla violazione del Campidoglio saranno le più grandi nella storia americana, sia in termini di numero di imputati perseguiti che di natura e volume delle prove". I federali stanno smistando "237.000 suggerimenti digitali, 1 milione di video e immagini Parler comprendenti 40 terabyte di dati raschiati da Internet, equivalenti a circa 10 milioni di foto, 20.000 ore di video o 50.000 schedari di documenti cartacei", il Washington Post segnalato . Gli investigatori stanno anche selezionando i "dati delle torri cellulari per migliaia di dispositivi elettronici collegati al sistema di antenne distribuite all'interno del Campidoglio", informazioni fornite dalle compagnie telefoniche, da Google e da altre società di aggregazione dei dati. Il problema sarà aggravato perché molti dipendenti del governo sono lettori lenti.

Più di 500 manifestanti sono già stati incriminati dalla corte federale, ma i loro processi saranno probabilmente posticipati almeno fino al prossimo anno. Il giudice federale John Bates ha recentemente avvertito che l'imbroglio delle prove potrebbe portare i giudici a "andare sul sentiero di guerra". Se i giudici concludessero che il Dipartimento di Giustizia sta irragionevolmente tenendo rinchiusi gli imputati del 6 gennaio (spesso in isolamento) troppo a lungo, gli editti giudiziari potrebbero svelare i piani a lungo termine dei pubblici ministeri.  

I casi federali contro i manifestanti del 6 gennaio sono stati costruiti su quello che un esperto consulente di prove elettroniche ha chiamato un " incubo della Torre di Babele ". Mentre gli agenti federali gongolavano per le oltre 300.000 mance che si riversavano nell'FBI per quanto riguarda i manifestanti del 6 gennaio, i pubblici ministeri sono obbligati a setacciare le palle di pelo e fornire a ciascun imputato e ai loro avvocati prove potenzialmente a discarico. Il più grande dump di dati registrato probabilmente stimolerà un diluvio di inavvertita o intenzionale trattenuta di prove. Il Dipartimento di Giustizia ha recentemente notificato agli avvocati della difesa che avrebbero dovuto "costruire un sistema per ricevere i dati " forniti dai federali. L'accusa si lamenta anche perché un giudice federale ha impedito loro di affidarsi a un appaltatore privato per organizzare prove segrete del gran giurì.

Il Dipartimento di Giustizia potrebbe ritardare il rilascio della maggior parte delle oltre 14.000 ore di videosorveglianza dall'interno del Campidoglio il 6 gennaio nel tentativo di preservare la trama del "terrorismo interno" di Biden degli eventi di quel giorno. Anche prima che i sostenitori di Trump si riversassero in Campidoglio quel giorno, i Democratici li accusavano di sedizione per aver presentato impugnazioni legali ai risultati delle elezioni del 2020, inclusi hashtag popolari di Twitter come #GOPSeditiousTraitors e #TreasonAgainstAmerica . Dopo che la folla ha ritardato i procedimenti del Congresso per sei ore, i leader del Congresso hanno paragonato l'interruzione agli attacchi dell'11 settembre, a Pearl Harbor e alla guerra del 1812. Il Dipartimento di Giustizia potrebbe anche esitare a rilasciare prove perché è riluttante a rivelare cosa ruolo, se del caso, che gli informatori federali o gli agenti sotto copertura avevano nell'istigare o propagare la violenza quel giorno.

Per gli imputati del 6 gennaio, i pubblici ministeri federali utilizzano una formula semplice: violazione di domicilio più reati di pensiero equivalgono a terrorismo . Lunedì, Paul Hodgkins è stato condannato a 8 mesi di carcere, anche se i federali hanno ammesso di essere colpevole semplicemente di aver scattato selfie, indossare una maglietta di Trump e portare una bandiera di Trump nell'aula del Senato e "non si è impegnato personalmente né ha sposato violenza o distruzione di proprietà”. Sebbene Hodgkins si sia dichiarato colpevole solo di un capo di ostruzione a un procedimento ufficiale, il Dipartimento di Giustizia di Biden ha chiesto una lunga pena detentiva per Hodgkins per "dissuadere… il terrorismo interno". Questo è simile ai pubblici ministeri che cercano una dura punizione per un jaywalker confessato perché il suo comportamento negligente potrebbe aver causato l'incidente di uno scuolabus.

Allo stesso tempo, il Dipartimento di Giustizia è impacciato verso la paralisi, molti americani stanno urlando per i capi degli imputati del 6 gennaio. Nel suo Arcipelago Gulag , Alexander Solzhenitsyn descrisse la vasta indignazione pubblica che accompagnò un importante processo-spettacolo sovietico contro i saccheggiatori accusati: “C'erano riunioni e manifestazioni universali (compresi anche gli scolari). Era la marcia giornalistica di milioni di persone, e il boato si levò fuori dalle finestre dell'aula: «Morte! Morte! Morte!'” Lo stesso spettacolo è stato duro su Twitter e nella sezione commenti del Washington Post , tra gli altri luoghi.

Un commentatore del Washington Post ha dichiarato che “l'unico modo efficace per il governo di rispondere a un atto di guerra da parte di terroristi interni è quello di essere pronto ad affrontarli con mitragliatrici e lanciafiamme e falciarli. Nessuno di quei terroristi che hanno sfondato le linee della polizia [il 6 gennaio] sarebbe dovuto fuggire vivo”. La frase di Hodgkins ha terrorizzato e infuriato i lettori del Post . Uno ha scritto : "La pietosa condanna a 8 mesi mi spaventa molto… temo che il governo stia perdendo la sua capacità di proteggerci dai pazzi (considera i malati di mente e i tweak che vagano per le nostre strade non curati) e dai terroristi ispirati da Q di destra". Un altro ha commentato : "Avrebbe dovuto essere condannato a morte per sedizione". Come sempre, un commentatore è persino tornato ai nazisti per un'analogia, scrivendo: "È paragonabile ai 9 mesi che Adolf Hitler ha servito dopo la sua partecipazione a un tentativo di putsch del 1923 contro il governo tedesco. Ricordi come è andata a finire?"

Il giudice federale Randolph Moss, quando ha condannato Hodgkins, ha dichiarato che la sua azione renderà "più difficile per tutti noi dire ai nostri figli e nipoti che la democrazia è il fondamento immutabile della nostra nazione". Sfortunatamente, i giudici sembrano disinvolti quando la democrazia americana viene sovvertita invece dalle agenzie federali. Dopo che l'assistente consigliere generale dell'FBI Kevin Clinesmith ha ammesso di aver falsificato prove chiave per ottenere un mandato FISA per spiare la campagna presidenziale di Trump, il giudice federale James Boasberg ha espresso simpatia durante l'udienza di condanna: "Mr. Clinesmith ha perso il lavoro al servizio del governo, ciò che ha dato alla sua vita molto del suo significato". Disprezzando la raccomandazione del procuratore federale (che ha affermato che "il danno risultante è una raccomandazione incommensurabile" dall'azione di Clinesmith), Boasberg ha dato a Clinesmith uno schiaffo al polso: 400 ore di servizio alla comunità e 12 mesi di libertà vigilata. L'ispettore generale del Dipartimento di Giustizia ha documentato molti altri abusi di potere e inganni da parte di funzionari dell'FBI nelle indagini su Hillary Clinton o Trump , ma nessun funzionario dell'FBI ha trascorso un giorno dietro le sbarre.

I pubblici ministeri del Dipartimento di Giustizia saranno catturati in un Catch-22, sotto pressione dalla Casa Bianca per raccogliere il maggior numero possibile di scalpi, ma paralizzati dalla mancanza di prove che la maggior parte degli accusati fosse colpevole di qualcosa oltre a violazione di domicilio o " intenzionalmente e consapevolmente sfilare " in il Campidoglio? La pressione politica per condanne di alto profilo ha portato a disastrose sconfitte in tribunale per gli avvocati federali che perseguivano Ruby Ridge, lo stallo dei Branch Davidian a Waco e altri casi. Se le giurie respingono i pubblici ministeri su più di pochi casi del 6 gennaio, l'intera trama politica potrebbe rapidamente crollare.

Il procuratore federale Mona Sedky chiede una punizione severa per gli imputati del 6 gennaio a causa della "necessità di preservare il rispetto della legge". Ma a questo punto, "il rispetto per la legge" è un leader di perdita in questo processo. A questo non si rimedierà quando le persone si renderanno conto che scattare selfie può comportare un aumento della condanna federale.

Tyler Durden Ven, 23/07/2021 – 23:40


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/5PDAUkF2MRc/bovard-coming-january-6-train-wreck in data Fri, 23 Jul 2021 20:40:00 PDT.