Le origini del valore del dollaro

Le origini del valore del dollaro Tyler Durden Sun, 08/09/2020 – 14:20

Scritto da Frank Shostak tramite The Mises Institute,

Perché il biglietto da un dollaro in tasca ha un valore? Il valore del denaro è stabilito, secondo alcuni esperti, perché lo dice il governo al potere. Per alcuni commentatori il valore del denaro è dovuto alle convenzioni sociali. Ciò che ciò implica è che il denaro ha valore perché è accettato.

E perché è accettato? … perché è accettato! Ovviamente questa non è una buona spiegazione del perché il denaro ha valore.

La differenza tra denaro e altri beni

Proviamo un altro approccio. La domanda di un bene deriva dal suo beneficio percepito. Ad esempio, le persone richiedono cibo a causa del nutrimento che offre loro. Allo stesso modo, le persone richiedono denaro non per un uso diretto nel consumo, ma per scambiarlo con altri beni e servizi. Il denaro non è utile di per sé, ma poiché ha un valore di scambio, è scambiabile in termini di altri beni e servizi. Il denaro è richiesto, perché offre il vantaggio del suo potere d'acquisto, cioè il suo prezzo.

Di conseguenza, perché qualcosa sia accettato come denaro, deve avere un potere d'acquisto preesistente, un prezzo. Allora come fa una cosa che il governo proclama diventerà il mezzo di scambio ad acquisire un tale potere d'acquisto, un prezzo?

Sappiamo che la legge della domanda e dell'offerta spiega il prezzo di un bene. Sembrerebbe che la stessa legge dovrebbe spiegare il prezzo del denaro. Tuttavia, questo modo di pensare presenta un problema, poiché la domanda di moneta nasce perché la moneta ha potere d'acquisto, cioè perché la moneta ha un prezzo. Tuttavia, se la domanda di moneta dipende dal suo prezzo preesistente, cioè dal suo potere d'acquisto, come si spiega questo prezzo con la domanda?

Siamo apparentemente intrappolati qui in una trappola circolare, poiché il potere d'acquisto del denaro è spiegato dalla domanda di moneta mentre la domanda di moneta è spiegata dal suo potere d'acquisto. Questa circolarità sembra dare credito alla tesi secondo cui l'accettazione del denaro è il risultato di decreti governativi e convenzioni sociali.

Mises spiega come viene stabilito il valore del denaro

Nei suoi scritti, Mises aveva mostrato come il denaro venga accettato. 2 Ha iniziato la sua analisi osservando che la domanda di moneta odierna è determinata dal potere d'acquisto della moneta di ieri. Così è stabilito il potere d'acquisto di oggi per una data offerta di moneta. La domanda di moneta di ieri, a sua volta, è stata fissata dal potere d'acquisto del denaro del giorno precedente, stabilendo il prezzo del denaro di ieri per una data offerta di moneta.

La stessa procedura si applica ai periodi passati. Tornando indietro nel tempo, arriveremo alla fine a un punto nel tempo in cui la moneta era solo una merce ordinaria il cui prezzo era fissato dalla domanda e dall'offerta. La merce aveva un valore di scambio in termini di altre merci, cioè il suo valore di scambio era stabilito nel baratto. In parole povere, il giorno in cui una merce diventa denaro, ha già un potere d'acquisto stabilito, o un prezzo in termini di altri beni. Questo potere d'acquisto genera la domanda di questa merce come denaro. Questa domanda a sua volta determina il potere d'acquisto della merce il giorno in cui inizia a funzionare come denaro.

Una volta che il prezzo del denaro è stato fissato, serve come input per stabilire il prezzo del denaro di domani. Ne consegue che senza le informazioni di ieri sul prezzo del denaro, il potere d'acquisto del denaro di oggi non può essere stabilito.

Per quanto riguarda altri beni e servizi, la storia non è necessaria per accertare i prezzi attuali. La domanda di questi beni nasce a causa dei benefici percepiti del loro consumo. Il vantaggio fornito dal denaro è che può essere scambiato con beni e servizi. Di conseguenza, è necessario conoscere il potere d'acquisto del denaro passato per stabilirne la domanda odierna.

Usando il quadro misesiano, noto anche come teorema di regressione , possiamo dedurre che non è possibile che il denaro sia emerso come risultato di un decreto del governo, dell'approvazione o della convenzione sociale. Il teorema mostra che il denaro deve emergere come merce.

Su questo Rothbard ha scritto in Che cosa ha fatto il governo ai nostri soldi? ,

A differenza dei beni di consumo o di produzione utilizzati direttamente, la moneta deve avere prezzi preesistenti su cui fondare una domanda. Ma l'unico modo in cui ciò può accadere è iniziare con una merce utile in baratto, e quindi aggiungere la domanda di un mezzo alla precedente domanda di uso diretto (ad esempio, per ornamenti, nel caso dell'oro). Così il governo è impotente nel creare denaro per l'economia; il processo del libero mercato non può che svilupparlo.

Ma in che modo tutto ciò che abbiamo detto finora si collega al dollaro di carta? In origine, la carta moneta non era considerata denaro ma semplicemente una rappresentazione dell'oro. Vari certificati cartacei rappresentavano crediti sull'oro depositato presso le banche. I titolari di certificati cartacei potevano convertirli in oro ogniqualvolta lo ritenessero necessario. Poiché la gente trovava più conveniente usare certificati cartacei per scambiare beni e servizi, questi certificati vennero considerati denaro. Questi certificati acquisivano potere d'acquisto a causa del fatto che erano visti come rappresentanti dell'oro. (Si noti che secondo il teorema di regressione, una volta stabilito il potere d'acquisto di un certificato, esso può funzionare come denaro indipendentemente dall'oro, poiché la domanda di denaro può essere stabilita. Ricorda che la domanda di denaro è dovuta al suo potere d'acquisto.)

I certificati cartacei accettati come mezzo di scambio aprono la porta a pratiche fraudolente. Le banche potrebbero ora essere tentate di aumentare i propri profitti prestando certificati non coperti dall'oro. Tuttavia, in un'economia di libero mercato, una banca che emette in eccesso i certificati cartacei scoprirà rapidamente che il valore di scambio dei suoi certificati in termini di beni e servizi è diminuito. Per proteggere il loro potere d'acquisto, i detentori dei certificati in eccesso probabilmente tenteranno di riconvertirli in oro. Se tutti loro dovessero chiedere indietro l'oro allo stesso tempo, ciò farebbe fallire la banca. In un mercato libero, quindi, la minaccia di fallimento impedirebbe alle banche di emettere certificati cartacei non garantiti dall'oro.

Il governo può, tuttavia, aggirare la disciplina del libero mercato. Può emettere un decreto che rende legale per la banca in eccesso di emissione di non convertire i certificati cartacei in oro. Una volta che le banche non sono obbligate a riscattare i certificati cartacei in oro, vengono create opportunità di grandi profitti che hanno creato incentivi per perseguire un'espansione sfrenata dell'offerta di certificati cartacei. La creazione senza interruzioni di certificati cartacei aumenta la probabilità di innescare un aumento galoppante dei prezzi di beni e servizi che può portare al collasso dell'economia di mercato.

Per evitare un tale guasto, è necessario gestire l'offerta di moneta cartacea. Lo scopo principale della gestione dell'offerta è impedire che varie banche concorrenti emettano in eccesso certificati cartacei e si dichiarino in bancarotta. Ciò può essere ottenuto istituendo una banca monopolistica, ovvero una banca centrale, che gestisce l'espansione della carta moneta.

Per affermare la propria autorità, la banca centrale introduce i propri certificati cartacei, che sostituiscono i certificati delle varie banche. Il potere d'acquisto della moneta della banca centrale è determinato dal fatto che i vari certificati cartacei, che conferiscono potere d'acquisto a causa del loro legame storico con l'oro, sono scambiati con la moneta della banca centrale a un tasso fisso. I certificati cartacei della banca centrale sono completamente supportati dai certificati bancari, che hanno il legame storico con l'oro.


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/qt4WbJs7RpI/origins-dollars-value in data Sun, 09 Aug 2020 11:20:00 PDT.