Il sostegno alla Cina cade drammaticamente nei sondaggi europei e indiani

Il sostegno alla Cina cade drammaticamente nei sondaggi europei e indiani Tyler Durden gio, 28/05/2020 – 02:00

Autore di Lawrence Kadish tramite The Gatestone Institute,

Un sondaggio internazionale che sarà presto pubblicato scoprirà che quando il virus COVID-19 finalmente si esaurirà, la sua più grande vittima potrebbe essere proprio il paese che ha lanciato la pandemia – la Cina.

Il bluster, il bullismo e la propaganda lanciati dalla leadership cinese per sottomettere le critiche internazionali sulla loro gestione di COVID-19 stanno solo alimentando la rabbia tra nazioni diverse come Regno Unito, Germania e India, secondo i dati rivelati durante un sondaggio completo condotto dall'azienda McLaughlin & Associates.

Potrebbero non abbracciare la Casa Bianca su un dato problema, ma quando si tratta della Cina, un gran numero di persone intervistate in questo sondaggio globale COVID-19 ora sosterrebbe sanzioni economiche, affrontando la strategia della Cina per raggiungere il dominio globale controllando l'accesso in tutto il mondo a tecnologia, prodotti farmaceutici, produzione e altro ancora.

Ciò che può essere descritto solo come un terremoto diplomatico è la linea di faglia politica emergente lungo il confine meridionale della Cina con l'India.

Il sondaggio di McLaughlin ha rilevato che la maggioranza degli elettori nella più grande democrazia del mondo, circa il 54%, crede che la Cina abbia nascosto i dettagli chiave di COVID-19, provocando un danno maggiore dalla pandemia, e il 78% crede che la Cina abbia consapevolmente tenuto nascosto i dati dalla comunità internazionale.

E peggiora per Pechino. Circa l'85% degli elettori indiani ritiene che la Cina dovrebbe essere ritenuta responsabile con l'88% dell'approvazione di un'indagine non solo sulla Cina ma sull'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) riguardo a ciò che sapevano e quando lo sapevano.

A più di tre fusi orari di distanza, in Germania, una maggioranza significativa, il 69% degli elettori intervistati, afferma che la Cina non è stata aperta o onesta su COVID-19, e più di un terzo afferma che la Cina nasconde dettagli chiave sulle sue origini o diffondere. Nel Regno Unito sette elettori su 10, ovvero il 68%, affermano che la Cina ha conservato dati sul virus dal mondo.

In Germania, il 61% degli elettori ritiene che la Cina dovrebbe essere ritenuta responsabile mentre nel Regno Unito, l'81% degli elettori intervistati ha dichiarato che il governo cinese dovrebbe essere ritenuto responsabile con il 20% degli intervistati nel Regno Unito, il che suggerisce che una risposta dovrebbe essere azioni legali da parte delle famiglie colpite di COVID-19.

Circa il 26% ha proposto azioni diplomatiche e il 38% ritiene che le azioni economiche sarebbero la risposta migliore.

Alla domanda se avrebbero sostenuto i cambiamenti nelle relazioni diplomatiche ed economiche con la Cina se fosse stato rivelato che quel regime aveva trattenuto le informazioni, oltre la metà dei tedeschi intervistati, il 54%, ha dichiarato di sì.

Uno straordinario 80% afferma che la propria nazione deve porre fine alla propria dipendenza dalla Cina e il 71% ritiene che la Germania dovrebbe ritirare gli investimenti produttivi. Nel Regno Unito il 74% degli intervistati era pronto a cambiare le proprie relazioni con la Cina a seguito di COVID-19.

L'unica buona notizia per una Cina intenzionata a ridurre il ruolo dell'America come superpotenza del 21 ° secolo è che la maggior parte degli intervistati all'estero ritiene che il tremore economico indotto dalla Cina nel COVID-19 abbia avuto un impatto sulla leadership globale americana, un obiettivo che i cinesi non osano raggiungere con mezzi militari, non importa quante ulteriori armi nucleari cercano di piazzare nel loro crescente arsenale.

Tale risposta riflette un tacito riconoscimento che la gestione da parte della Cina dell'epidemia COVID-19, sia intenzionale che di altro tipo, le ha permesso di vincere una battaglia di percezione pubblica senza sparare un colpo.

Rivela anche ciò che la Casa Bianca già sa; questo è un momento decisivo per la Cina, i suoi rapporti con gli Stati Uniti e quelle nazioni che i cinesi intendono mettere sotto il loro controllo economico.

Questo sondaggio costringerà Pechino a considerare una dura verità. La loro offerta di miliardi di aiuti sanitari a quelle nazioni che soffrono di COVID-19, unita a un ampio blitz mediatico / diplomatico che minaccia quelli abbastanza coraggiosi da mettere in discussione le loro azioni, è un completo fallimento.

In effetti, l'indagine globale documenta una crescente consapevolezza della minaccia esistenziale di una Cina che non solo ha contagiato il mondo, ma cerca di conservare le chiavi dei rimedi medici ed economici di cui il nostro mondo ha bisogno.

Ci riprenderemo da COVID-19. La nostra nazione ha resistito molto peggio.

Ciò di cui l'America ha bisogno ora è ascoltare queste voci d'oltraggio oltreoceano per il tradimento cinese e rispondere con la volontà politica bipartisan di affrontare il vero pericolo: un regime che utilizzerà il caos di COVID-19 per accelerare la loro strategia di dominare il 21 ° secolo come unica superpotenza del mondo.

* * *

I risultati completi del sondaggio per l'articolo di Kadish sui nostri sondaggi europei e indiani sono disponibili qui .


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/TiwiT5UafLE/support-china-falls-dramatically-european-indian-polls in data Wed, 27 May 2020 23:00:00 PDT.