Lo sciame di droni misteriosi ha rotto lo spazio aereo sicuro sopra la più grande centrale nucleare negli Stati Uniti

Mysterious Drone Swarm ha aperto lo spazio aereo sicuro sopra la più grande centrale nucleare di Tyler Durden Sun negli Stati Uniti , 08/02/2020 – 23:15

Un misterioso incidente legato a una grave violazione dello spazio aereo sicuro sulla più grande centrale nucleare americana è stato riportato alla luce attraverso i documenti del Freedom of Information Act acquisiti dal governo.

Sta portando a nuovi timori che l'infrastruttura energetica dell'America sia soggetta ad attacchi e potenzialmente messa a terra offline , simile all'attacco di droni e missili che ha fermato temporaneamente tutte le esportazioni di petrolio saudita lo scorso anno presso l'impianto di lavorazione del petrolio di Abaqaiq di Aramco. Forbe's presenta i dettagli sorprendenti come segue :

Una minuscola armata di 4-6 droni non contrassegnati ha sorvolato la centrale nucleare della Palo Verde Generating Station in Arizona nelle notti del 29 e 30 settembre 2019 , con la sicurezza degli impianti che non è riuscita a fermarli e le autorità sono ancora incerte su chi li stesse gestendo o perché.

Centrale nucleare di Palo Verde Generating Station in Arizona, tramite Wiki Commons.

I documenti della Nuclear Regulatory Commission (NRC) di recente accesso avevano definito l'incidente un "drone-a-palooza" in quanto riguardava sciami di droni economici, probabilmente pronti all'uso , che volavano in gran numero su uno spazio aereo limitato e vicino a strutture sensibili del Palo dell'Arizona Centrale nucleare di Verde.

I documenti concludono che è ancora sconosciuto chi o quale entità li abbia inviati o chi li stesse gestendo durante l'incursione illegale .

"I documenti acquisiti ai sensi del Freedom of Information Act mostrano come un certo numero di piccoli droni hanno volato intorno a un'area riservata della centrale nucleare di Palo Verde lo scorso settembre due notti consecutive", scrive Forbes . "Le forze di sicurezza hanno guardato, ma apparentemente impotenti ad agire mentre i droni eseguivano le loro incursioni prima di scomparire nella notte . I dettagli dell'evento forniscono alcuni indizi su ciò che stavano facendo, ma chi li ha inviati rimane un mistero."

Immagine del file: Getty / Daily Beast

I documenti FOIA sottolineano che l'incidente è stato confuso e caotico per la sicurezza sul campo, poiché i registri di sicurezza suggeriscono :

"L'ufficiale ha notato diversi droni (5 o 6) che sorvolano il sito. I droni stanno circondando il sito di 3 unità all'interno e all'esterno dell'Area protetta. I droni hanno i diritti di rosso e bianco lampeggianti e sono stimati a 200-300 piedi sopra il È stato riferito che i droni avevano riflettori accesi mentre si avvicinavano al sito che si sono spenti quando sono entrati nell'area controllata dal proprietario della sicurezza. I droni sono stati notati per la prima volta a 2050 MST e sono ancora sul sito a partire dal 2147 MST. La postura di sicurezza era normale, che è stato modificato in elevato quando sono stati rilevati i droni. Il licenziatario ha notificato uno degli ispettori residenti della NRC. "

E una notte successiva, i registri indicano :

Sono stati osservati quattro (4) droni che volavano a partire dal 2051 MST [il 30 settembre 2019] e continuando per tutto il tempo di questo rapporto (2113 MST). Come accaduto ieri sera, i droni stanno volando dentro, attraverso e intorno all'area controllata dal proprietario, l'area controllata dal proprietario della sicurezza e l'area protetta. Inoltre, come ieri sera, i droni sono descritti come grandi con luci lampeggianti rosse e bianche. I riflettori non sono stati notati stasera.

Il licenziatario non ha modificato la propria posizione di sicurezza. Il licenziatario continua a monitorare i droni.

A partire da 0355 EDT, nessun drone è stato osservato sul sito da prima di 0020 MST. LLEA [agenzia di polizia locale] ha esaminato l'area e non è stato in grado di localizzare i droni a terra o chiunque controllasse i droni .

Le guardie dell'alta struttura sicura non avevano alcuna capacità di dissuadere i droni dall'alto. I successivi resoconti dei media sulla scia delle note di sicurezza interne rese pubbliche affermano che la polizia della contea è stata schierata per setacciare l'area per l'operatore o gli operatori di droni, ma senza risultati.

L'intero incidente irrisolto evidenzia che sembra che la rete americana di siti nucleari rimanga sostanzialmente indifesa quando si tratta di incursioni di droni .

Sembra che almeno nel sito di Palo Verde, la struttura non fosse dotata di dispositivi di rilevamento dei droni o tecnologia di jamming che avrebbero potuto disabilitare i droni. Tuttavia, secondo quanto riferito, la struttura tentacolare dovrebbe ricevere droni e piccoli dispositivi di rilevamento di aeromobili, ma non è noto se anche altre strutture sensibili siano dovute a un aggiornamento della sicurezza.

* * *

Alcuni dettagli sulla più grande centrale nucleare d'America a Palo Verde:


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/_mV8oBlg1LI/mysterious-drone-swarm-breached-secure-airspace-over-largest-nuclear-power-plant-us in data Sun, 02 Aug 2020 20:15:00 PDT.