“La nostra casa è in fiamme, abbiamo bisogno di aiuto” – Le morti di COVID-19 si accumulano nel Texas Rio Grande Borderland

"La nostra casa è in fiamme, abbiamo bisogno di aiuto" – Morti COVID-19 si accumulano nel Texas Rio Grande Borderland Tyler Durden Mer, 08/05/2020 – 15:35

In generale, gli stati più colpiti lungo la cintura solare americana, tra cui Texas, Arizona, Florida e California, hanno visto il declino di nuovi casi e ricoveri. Ma in tutto il Texas, dove le morti stanno appena iniziando a raggiungere il picco, alcune delle aree con i più alti tassi di mortalità sono tra le più povere e rurali dello stato.

In un pezzo pubblicato mercoledì, l'Associated Press ha inviato una squadra di giornalisti e fotografi nella contea di Hidalgo, parte del confine scarsamente popolato del Texas.

Quaggiù, non lontano dalle rive del Rio Grande, i fallimenti dello stato nel sopprimere il virus sono chiaramente visibili. Eppure, a nessuno sembra importare. La contea con una popolazione di 2 milioni di persone nel sud del Texas ha chiesto per mesi un ospedale da campo. Ma dopo che due potenziali fornitori sono stati ritirati, ieri è stato portato online un ospedale da campo per accettare i pazienti.

Alla DHR Health, uno dei più grandi ospedali al confine, quasi 200 dei 500 letti appartengono a pazienti con coronavirus isolati in due unità, mentre è in corso un'espansione per una terza unità. C'è anche un reparto di maternità in cui le madri si sottopongono regolarmente a test positivi durante il travaglio (anche se le madri che trasmettono il virus ai bambini sono, per quanto ne sappiamo, estremamente rare). Secondo il cruscotto dello stato del Texas, la contea ha il 6 ° numero più alto di morti nello stato, posizionandosi proprio dietro Travis County, la casa di Austin, in Texas. In termini di morti, Hidalgo ha il quarto conteggio più alto, con un totale di 483. La contea rurale si presenta regolarmente accanto a Houston, Dallas e Austin, città che hanno popolazioni molto più grandi.

Come riportato dall'AP, oltre ad essere povera e principalmente ispanica, la contea soffre di tassi più elevati di obesità e diabete, insieme ad altri problemi di salute.

Funzionari sanitari sostengono che il peggio di una rinascita estiva sembra essere dietro lo stato nel suo insieme, ma il confine è una desolante eccezione. I medici temono che un'altra ondata di punizione sia dietro l'angolo.

Questa regione prevalentemente ispanica è crudelmente vulnerabile al COVID-19. La prevalenza del diabete qui è circa tre volte la media nazionale e le famiglie hanno i redditi più bassi in America, aumentando la difficoltà di contrastare il virus.

Anche il tempo ha aumentato il carico. Il primo uragano della stagione ha superato il confine due settimane fa. Inizialmente, i funzionari locali speravano che la tempesta di nome Hanna avrebbe spazzato via le riunioni di famiglia e bar crawl, rallentando la diffusione. In realtà, il sistema ha spento per migliaia di case il potere per giorni, portando le famiglie a un contatto più stretto con i parenti le cui luci sono rimaste accese.

Le autorità locali sono estremamente frustrate e si sentono come se fossero state abbandonate dal governatore Greg Abbott.

"Abbiamo bisogno dell'aiuto. La nostra casa è in fiamme", ha dichiarato Joel Villarreal, sindaco della città di Rio Grande. "Non siamo meno americani di altre persone in altre parti del paese".

Alcuni infermieri passano interi turni a chiamare lo stato, alla ricerca di letti ICU gratuiti per i pazienti più critici. Quando viene trovato un letto, in genere è troppo tardi. Molti pazienti non sopravvivono al giro in elicottero.

Martha Torres, un'infermiera dell'ospedale commemorativo della contea di Starr, sa invano di cercare aiuto. Ha trascorso interi turni a chiamare altre ICU in Texas per accettare trasferimenti in elicottero dalla sua unità da 29 letti. Alcuni pazienti vengono inviati fino a Oklahoma City e pochi sopravvivono dopo il lungo volo, lasciando le famiglie con il peso di riportare i corpi a casa.

Un ingresso al reparto COVID-19 dell'ospedale ricorda una porta del patio standard, quella venduta nei negozi di ferramenta. La scorsa settimana, Alex Garcia, 26 anni, ha visitato suo padre sbirciando attraverso la finestra esterna della sua stanza. Entrambi gli uomini sono lavoratori della pipeline.

Quella stessa notte, Emily Lopez si stava preparando per il funerale di sua madre solo poche settimane dopo la morte della zia del virus. I due avevano giocato insieme a bingo prima di ammalarsi e anche altri due membri della famiglia erano stati ricoverati in ospedale. “In quest'area, non è uno scherzo. È vita o morte ", ha detto.

Un ente di beneficenza cristiano che ha aperto un ospedale da campo di coronavirus a Central Park di New York ha visitato il confine a metà luglio con un occhio verso la costruzione di un'altra struttura. Non è mai uscito di scena, e nemmeno un'altra idea di mandare i pazienti in hotel. La settimana scorsa, il governatore Abbott ha annunciato che un centro congressi nella contea sarebbe stato convertito.

Secondo JHU, lo "scoppio" del Texas ha raggiunto il picco il 16 luglio, circa 3 settimane fa.

Ma anche con la capacità di overflow ora online, gli operatori sanitari sono scettici sul fatto che la curva dei virus nella contea possa essere facilmente domata. Maritza Padilla, assistente capo infermiere della DHR Health, "non c'è alcuna possibilità" di appiattire la curva di infezione della regione.

Speriamo per loro che Padilla si sbagli.


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/1ppOZWLpjqw/our-house-fire-we-need-help-covid-19-deaths-pile-texas-rio-grande-borderland in data Wed, 05 Aug 2020 12:35:00 PDT.