McDonald’s aumenta i prezzi dei Big Mac per compensare i costi in aumento

McDonald's aumenta i prezzi dei Big Mac per compensare i costi in aumento

McDonald's deve far fronte a costi di cibo e manodopera più elevati, sta aumentando i prezzi dei menu a un ritmo molto più rapido rispetto ai tassi storici, focalizzato sulla conservazione dei profitti. Il problema con le voci di menu più costose è che diminuiranno il potere d'acquisto dei lavoratori poveri che frequentano il gigante degli hamburger con sede a Chicago.

Famosa per l'hamburger Big Mac, l'azienda sta pagando di più per cibo, imballaggi e altre forniture, ha detto mercoledì agli investitori il CEO Chris Kempczinski. Ha detto che i costi delle materie prime sono aumentati dal 3,5% al ​​4%, rispetto all'aumento del 2% all'inizio di quest'anno. Inoltre, il costo del lavoro è aumentato di almeno il 10%. L'aumento dei costi del lavoro e delle materie prime sta facendo aumentare i prezzi dei menu negli Stati Uniti di circa il 6% quest'anno.

"Certamente, speravo e mi aspettavo che avremmo visto la situazione migliorare forse un po' più rapidamente di quanto si è materializzato", ha detto Kempczinski.

La notizia dell'aumento dei prezzi dei menu di McDonald's arriva mentre l'industria della ristorazione combatte una crisi della catena di approvvigionamento (leggi: qui e qui ) e la carenza di manodopera che sta interrompendo le operazioni. Il problema della carenza di manodopera è stato diffuso per la catena di hamburger, costringendo persino alcuni negozi a limitare gli orari di apertura. È diventato più difficile che mai trattenere o addirittura trovare lavoratori.

All'inizio di quest'anno, alcuni affiliati di McDonald's hanno offerto bonus alla firma e interviste pagate per attirare nuovi lavoratori.

La National Owners Association (NOA), un gruppo di difesa indipendente e autofinanziato degli affiliati McDonald's, ha avvertito mesi fa che attirare nuovi lavoratori era difficile perché i generosi sussidi di disoccupazione consentivano a molti lavoratori a basso reddito di rimanere a casa e di essere pagati di più. NOA ha avvertito anche che una "bomba a orologeria inflazionistica" era imminente e sarebbe stata trasmessa ai clienti:

"L'inflazione è il rovescio della medaglia di tutti questi cambiamenti", ha detto NOA . "Gli aumenti dei prezzi si verificano ovunque guardi e continueranno man mano che i datori di lavoro trasferiscono questi costi aggiuntivi. Faremo lo stesso. Un Big Mac diventerà più costoso".

"I nostri funzionari di governo devono sapere cosa sta succedendo nel mondo reale", ha continuato NOA . "Hanno bisogno di sapere cosa stanno creando: una bomba a orologeria inflazionistica".

L'aumento dei prezzi dei menu della catena di hamburger fast food preferita in America avrà un impatto solo sui lavoratori poveri che vedono crollare i loro salari reali mentre l'inflazione continua a dilagare nell'economia.

Tyler Durden gio, 28/10/2021 – 20:00


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/5wGUaJyTNrc/mcdonalds-hikes-big-mac-prices-offset-surging-costs in data Thu, 28 Oct 2021 17:00:00 PDT.