Un trilione qui, un trilione là

Un trilione qui, un trilione là

Scritto da Clifford Thies tramite l'American Institute for Economic Research,

Si dice che il defunto Everett Dirksen, da lungo tempo leader della minoranza repubblicana al Senato degli Stati Uniti, abbia detto un miliardo qui, un miliardo là, e presto parliamo di soldi veri. Era il 1969. All'epoca, un miliardo di dollari era circa un decimo dell'1% del PIL.

E oggi?

Durante il 2020, il governo federale ha fornito un totale di $ 3,2 trilioni di aiuti Covid, iniziando con soli $ 8,3 miliardi, quindi aggiungendo $ 104 miliardi, quindi aggiungendo $ 2,2 trilioni e terminando l'anno con altri $ 900 miliardi.

Sono passati tre mesi dall'inizio del 2021 e il governo federale ha fornito altri 1,9 trilioni di dollari in aiuti Covid; e l'amministrazione Biden ha appena chiesto 2 trilioni di dollari per l'infrastruttura.

Per mettere questi importi in prospettiva: un trilione di dollari oggi rappresenta circa il 4% del PIL.

Nel 1969, il vecchio Everett era divertente quando si riferiva a un miliardo di dollari. Allora un miliardo di dollari era già denaro reale. Nel 1969, la più recente portaerei a propulsione nucleare, la USS Enterprise, costò 451 milioni di dollari, nemmeno 1 miliardo di dollari. Il costo della missione Apollo 11 per mettere il primo uomo sulla luna è stato di $ 335 milioni, nemmeno $ 1 miliardo. Solo due società hanno realizzato più di $ 1 miliardo di profitti (General Motors $ 1,7 e Exxon Mobil $ 1,3). Un miliardo di dollari, che rappresenta un decimo dell'1% del PIL, era una quantità di denaro fantastica. L'affermazione del vecchio Everett che un miliardo qui e un miliardo là e presto parliamo di soldi veri era un eufemismo.

E ora, siamo passati dal pensare di spendere soldi a una clip di un decimo dell'1% del PIL a pensare di spendere soldi a una clip del 4% del PIL, come se il 4% del PIL non fosse già reale i soldi.

Nel 1969, la nuova portaerei costava circa la metà di uno dei miliardi di Dirksen. E oggi? Come si confronta il costo della nuova portaerei, la USS Gerald Ford, a un trilione di dollari? La Gerald Ford è costata 13 miliardi di dollari. Si tratta di circa un centesimo di trilione di dollari.

Nel 1969, la principale missione spaziale dell'anno costava circa un terzo di uno dei miliardi di Dirksen. Il costo della missione su Marte di quest'anno, a 3 miliardi di dollari, è di circa un trecentesimo di trilione di dollari.

Nel 1969, due società guadagnavano più di un miliardo di dollari. Oggi nessuna azienda guadagna neanche un trilione di dollari. Apple, la più redditizia, guadagna 60 miliardi di dollari.

Non so se il vecchio Everett lo sapesse, ma la sua espressione "un miliardo qui, un miliardo là" era una svolta folle su un'espressione ancora più antica, come nella seguente poesia riguardante John D. Rockefeller:

Il vecchio Rox, il grande filantropo, dona ricchezza fino a far meravigliare la gente

E tutto quello che dà non è mai mancato, ha un sacco di bottino

Un milione qui, un milione là dovrebbe comprargli la beatitudine eterna

Se tutti i fatti vengono stampati correttamente in ogni giornale

– George Matthew Adams, 1912

L'autore meschino di questa poesia pensava di denigrare la generosità di Rockefeller, come se abbassare il prezzo del cherosene da 26 a 8 centesimi al gallone non fosse già un grande beneficio per l'umanità, oltre al quale Rockefeller ha dato via gran parte del fortuna accumulata servendo così bene i suoi clienti.

Ma ci sono grandi differenze tra dare via milioni del proprio denaro, rispetto all'aggiunta di diversi miliardi al deficit negli anni '60, e l'aggiunta di diversi trilioni al deficit nel 2021.

  • La prima cosa è un atto di carità. Un aumento volontario del potere d'acquisto altrui, a costo di ridurre il proprio potere d'acquisto.

  • Il secondo è la promozione del benessere generale o la ridistribuzione della ricchezza. È legittimamente materia di politica. Il confine tra la promozione del benessere generale e la mera ridistribuzione è spesso oscuro.

  • E il terzo è semplicemente impossibile e causerà un'inflazione dilagante.

Tra le funzioni utili del denaro c'è quella di costringere le persone a fare delle scelte. Per portare le cose fuori dall'economia (come per l'acquisto), la maggior parte delle persone deve inserirle (come per lavorare). Questo costringe le persone a valutare il valore di ciò che vogliono rispetto al valore di ciò che hanno da dare. In misura limitata, il risparmio e il prestito, l'assicurazione, la beneficenza, la tassazione e la ridistribuzione allentano il bilanciamento tra prendere e dare a livello individuale. Ma, alla fine, il totale di ciò che esce dall'economia è limitato dal totale di ciò che viene prodotto, indipendentemente dal fatto che tu possa prendere in prestito o stampare quantità illimitate di denaro.

Prendere in prestito e stampare trilioni e trilioni di dollari non è reale. È una forma speciale di inganno che noi economisti chiamiamo inflazione.

Tyler Durden Mercoledì, 04/07/2021 – 05:00


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/Wh71fnMssns/trillion-here-trillion-there in data Wed, 07 Apr 2021 02:00:00 PDT.