TSLA entra nel mercato orso – Gli investitori stanno finalmente realizzando la vera mancanza di crescita?

TSLA entra nel mercato orso – Gli investitori stanno finalmente realizzando la vera mancanza di crescita? Tyler Durden Ven, 24/07/2020 – 08:17

Le azioni di Tesla sono in calo venerdì mattina, due giorni dopo che la società ha segnalato l'ennesimo trimestre "redditizio" aiutato da una massiccia vendita di oltre $ 400 milioni di crediti regolatori.

In effetti, TSLA è ora sceso di oltre il 21% rispetto ai suoi massimi record recenti, entrando ufficialmente in un mercato ribassista nella mente di molti investitori …

E i Robinhooder stanno salendo mentre il prezzo crolla …

Sembrava l'ennesima storia di Tesla che giocava con i suoi numeri – che si tratti di crediti regolatori, A / R o riserve di garanzia – per realizzare un profitto durante un trimestre in cui sicuramente non avrebbe dovuto. Abbiamo delineato i risultati di Tesla in questo rapporto completo e notato anche l'analisi dell'analista Gordon Johnson su come Tesla ha pubblicato i numeri che ha fatto qui .

Ma dopo questo trimestre – e specialmente dopo che il direttore finanziario Zach Kirkhorn ha dichiarato alla teleconferenza della società che Tesla non avrebbe venduto quasi tutti i crediti regolamentari del prossimo trimestre , sembra che l'attenzione potrebbe effettivamente concentrarsi sulla crescita delle vendite di auto dell'azienda. E se è così, guarda sotto.

Tra tutta la confusione sull'espansione dei Gigafactories e la narrativa di salvare il mondo, rimane il problema principale se Tesla ha intenzione di fare soldi vendendo o meno automobili. Come abbiamo notato nel nostro resoconto sugli utili, la crescita delle vendite di Tesla è stata impressionante tanto quanto il suo reddito netto dalle vendite di crediti a livello regolatorio. Vale a dire, per niente impressionante.

Un nuovo pezzo d'opinione di Bloomberg pubblicato da Chris Bryant il giorno dopo i guadagni di Tesla sembra anche affrontare a malincuore ( e infine) il problema della crescita delle vendite. Ha definito l'utile netto di 104 milioni di dollari della società un "importo modesto" per una società che scambia a 800 volte i suoi guadagni finali. Modesto, vorremmo dire, è un eufemismo.

Il pezzo si affina poi al fatto che queste vendite di credito regolamentare non possono e non dureranno per sempre:

I profitti sono anche più che giustificati da $ 1 miliardo di crediti regolamentari che Tesla ha venduto ad altre case automobilistiche nei 12 mesi a giugno, inclusi $ 428 milioni nell'ultimo trimestre. È in grado di guadagnare questo reddito solo perché i rivali non hanno ancora ottenuto la loro decisione sulla costruzione di veicoli elettrici sufficienti e devono acquistare crediti dalla società Musk per soddisfare i regolatori delle emissioni. Tesla riconosce che questa fortuna non durerà per sempre.

Il pezzo editoriale richiede uno sguardo rinnovato alla crescita delle entrate di Tesla, che non è affatto una crescita. In effetti, ciò che abbiamo notato all'inizio di questa settimana è che per un'azienda che è valutata più della maggior parte delle altre case automobilistiche del mondo combinate sulla sua crescita potenziale ed è più grande dell'intero settore automobilistico americano ed europeo, ci si aspetterebbe che le entrate effettivamente , bene, crescere ad un certo punto?

Bryant sembra rendersi conto che questi polli potrebbero presto tornare a casa per posarsi. Finora, nel secondo trimestre, non abbiamo visto nient'altro che Tesla che ha ridotto la domanda – sia del suo Modello 3 in Cina che del Modello Y. Ciò indicherebbe l'uso della casa automobilistica che potrebbe ancora avere problemi a far uscire i veicoli dalla porta. Ecco un'istantanea della produzione totale e delle consegne di Tesla negli ultimi 5 trimestri, mostrando anche una crescita non impressionante:

"Tesla non sta crescendo così tanto in questo momento, il che è difficile da quadrare con il massiccio balzo del suo prezzo delle azioni. Le entrate sono diminuite del 5% su base annua nell'ultimo trimestre. La pandemia avrà avuto un tributo, ma Tesla solo inizia davvero a meritare la sua valutazione "Big Tech" una volta che la sua linea superiore riprende a funzionare ", conclude l'op-ed.

Ricordaci di spiegare una stretta gamma a Bloomberg uno di questi giorni; forse possiamo svelare il mistero del "grande salto" di Tesla nel suo prezzo delle azioni.

    Indipendentemente da ciò, se Tesla sta effettivamente avendo un problema di domanda – e i crediti regolatori si esauriscono nel secondo trimestre mentre il mainstream finanziario inizia a rendersi conto della natura ridicola della valutazione della società – potremmo vedere un netto avvicinamento alla realtà, che per le azioni Tesla è probabilmente più vicino alle doppie cifre rispetto ai massimi storici.


    Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/k0c7zPzTV3c/tsla-enters-bear-market-are-investors-finally-realizing-true-lack-growth in data Fri, 24 Jul 2020 05:17:34 PDT.