“Tradimento se fosse vero”: Trump si scaglia contro Gen Milley per le affermazioni sugli affari cinesi “dietro le spalle del presidente”

"Tradimento se vero": Trump si scaglia contro Gen Milley per le affermazioni sugli affari cinesi "dietro le spalle del presidente"

Aggiornamento (1906ET): il presidente Trump ha risposto alle affermazioni secondo cui Milley aveva un canale secondario con le sue controparti cinesi e le avrebbe avvertite di eventuali attacchi imminenti.

" Se la storia del generale Mark Milley di "Dumbass" … è vera, allora presumo che sarebbe stato processato per TRADIMENTO in quanto avrebbe avuto a che fare con la sua controparte cinese alle spalle del presidente e avrebbe detto alla Cina che gli avrebbe dato notifica "di un attacco"." ha scritto Trump in una dichiarazione.

Detto questo, Trump ha anche affermato che "La buona notizia è che la storia è Fake News inventata da un generale debole e inefficace insieme a due autori a cui mi sono rifiutato di rilasciare un'intervista perché scrivono fiction, non fatti. Le azioni dovrebbero essere prese immediatamente contro Milley, e generali migliori nelle nostre forze armate, di cui abbiamo molti, dovrebbero essere coinvolti in modo che un altro disastro in Afghanistan non si ripeta mai più " .

"Per la cronaca, non ho mai nemmeno pensato di attaccare la Cina – e la Cina lo sa", ha continuato Trump.

* * *

Il presidente dei Joint Chiefs Mark Milley – che ha appena facilitato il trasferimento di miliardi di dollari di materiale militare statunitense ai nemici dell'America durante il fallito ritiro dell'Afghanistan – è impegnato in una missione "top-secret" per minare la capacità del presidente Trump di ordinare attacchi militari o lanciare armi nucleari in seguito alla rivolta al Campidoglio del 6 gennaio, secondo un nuovo libro di Bob Woodword e Robert Costa del Washington Post .

Secondo la CNN, lo sforzo di tradimento di Milley sarebbe derivato dal timore che Trump potesse "diventare canaglia".

"Non si sa mai quale sia il punto di innesco di un presidente", ha detto Milley, che ha appena separato un'intera famiglia di civili afgani dalle loro spoglie mortali in un attacco casuale di droni .

Milley ha intrapreso un'azione straordinaria e ha convocato una riunione segreta nel suo ufficio del Pentagono l'8 gennaio per rivedere il processo per l'azione militare, compreso il lancio di armi nucleari. Parlando con alti ufficiali militari incaricati del Centro di comando militare nazionale, la sala di guerra del Pentagono, Milley ha ordinato loro di non prendere ordini da nessuno a meno che non fosse coinvolto. -CNN

"Non importa quello che ti viene detto, fai tu la procedura. Tu fai la procedura. E io faccio parte di quella procedura", ha detto Milley, incostituzionale, prima di fare il giro della stanza e "guardare ogni agente negli occhi, chiedendo loro di confermare verbalmente che hanno capito.'

" Milley lo considerava un giuramento " , hanno scritto gli autori.

Nel frattempo, Milley ha avuto anche due "telefonate di back-channel" con il massimo generale cinese negli ultimi giorni dell'amministrazione Trump.

Woodward e Costa scrivono anche che "alcuni potrebbero sostenere che Milley abbia oltrepassato la sua autorità e preso un potere straordinario per se stesso", ma credeva che le sue azioni fossero "una precauzione in buona fede per garantire che non vi fosse alcuna rottura storica nell'ordine internazionale, nessuna guerra accidentale". con la Cina o altri, e nessun uso di armi nucleari.'

Inoltre, secondo quanto riferito, Milley ha detto alla Cina che li avrebbe avvertiti se gli Stati Uniti avrebbero attaccato !

"Generale Li, tu ed io ci conosciamo da ormai cinque anni. Se vogliamo attaccare, ti chiamerò prima del tempo. Non sarà una sorpresa ."

Il libro afferma anche che Trump ha firmato un ordine militare dopo aver perso le elezioni del 2020 per ritirare le forze armate statunitensi dall'Afghanistan entro il 15 gennaio 2021, giorni prima di lasciare la Casa Bianca. Il memorandum, redatto da "due fedelissimi di Trump", sarebbe stato annullato, "ma Milley non poteva dimenticare che Trump aveva messo fine ai suoi migliori consiglieri militari" e "non aveva alcuna certezza assoluta che i militari potessero controllare o fidarsi di Trump e credeva che fosse il suo lavoro come alto ufficiale dell'esercito pensare l'impensabile e prendere tutte le precauzioni necessarie" secondo il libro.

Le azioni di Milley contro un presidente in carica hanno suscitato indignazione e ne hanno chiesto la cacciata.

Forse se Trump corre (e vince) nel 2024, si circonderà di consiglieri meno traditori.

Tyler Durden mar, 14/09/2021 – 19:06


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/PInXVphQbHY/book-reveals-gen-milley-secretly-sabotaged-trump-called-china-sparking-talk-treason in data Tue, 14 Sep 2021 16:06:13 PDT.