“Più solidi del previsto”: i promettenti dati preliminari di classe 8 per luglio hanno gli analisti cautamente ottimisti

"Più solidi del previsto": i promettenti dati preliminari di classe 8 per luglio hanno gli analisti cautamente ottimisti Tyler Durden Mar, 08/11/2020 – 05:30

I dati preliminari per luglio mostrano che le vendite di autocarri commerciali di Classe 8 potrebbero aver finalmente iniziato a rimbalzare.

Colpiti sia dalla pandemia che da un arretrato precedente risalente a quasi due anni che ha agito come un freno costante sui nuovi ordini negli ultimi 18 mesi, gli ordini preliminari di Classe 8 sono stati 20.300 unità a luglio, in crescita del 27% sequenzialmente e del 98% rispetto al 2019 numeri.

Nonostante i numeri non siano neanche lontanamente vicini ai livelli massimi del 2017 e del 2018, luglio sembra segnare il mese più forte dell'anno per gli ordini di Classe 8 finora, forse telegrafando una seconda metà dell'anno ottimistica.

In un comunicato del 4 agosto riportato da The Trucker , Kenny Vieth, presidente e analista senior di ACT Research, ha dichiarato: "I dati preliminari mostrano che gli ordini di luglio per veicoli medi e pesanti sono balzati ai massimi di sei mesi".

Ha continuato: "Il contesto dell'aumento delle tariffe e del miglioramento dei profitti del vettore aggiunge prospettiva a ciò che sta accadendo ora negli ordini di Classe 8: l'approvvigionamento è importante. Con molti conducenti (e camion) messi da parte, la capacità disponibile non è sufficiente per aumentare i volumi di merci. Storicamente esiste una forte relazione tra i profitti del vettore e la domanda di attrezzature ".

Ha anche osservato che lo spostamento positivo dei numeri è avvenuto nonostante l'ulteriore vento contrario di un'economia in rallentamento durante la fine del mese:

Vieth ha osservato che durante l'ultima settimana di luglio, i rapporti hanno mostrato che l'economia statunitense per il secondo trimestre del 2020 era scesa del 9,5% rispetto al primo trimestre ed era del 10,6% al di sotto del livello finale per il 2019.

Jonathan Starks, chief intelligence officer di FTR, afferma che, nonostante il buon mese, prevede ancora una lenta ripresa: "Quando abbiamo raggiunto l'apice della domanda estiva, i mercati del trasporto merci hanno mostrato forza e resilienza e ciò ha portato a ulteriori ordini di camion. L'attività degli ordini sia per giugno che per luglio è stata più robusta del previsto ed è una buona notizia per i produttori di attrezzature. Tuttavia, nonostante gli ordini in aumento, FTR si aspetta ancora che il mercato della Classe 8 mantenga una ripresa lenta e costante ".

Ha continuato: "I mercati del trasporto hanno subito un calo traumatico dei volumi all'inizio della pandemia e la domanda dei consumatori, su base assoluta, rimarrà più debole poiché abbiamo a che fare con alti livelli di disoccupazione e un Congresso che non è stato in grado di promuovere una bi -soluzione partigiana per stimolare la domanda. Gli OEM hanno ricevuto la spinta necessaria dagli ordini di luglio, attività che aiuterà a mantenere il settore in movimento verso l'alto ".

Aggiorneremo questo articolo non appena saranno disponibili i dati definitivi di luglio, che dovrebbe avvenire tra diversi giorni.


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/9SINVt6YpPU/more-robust-expected-promising-preliminary-class-8-data-july-has-analysts-cautiously in data Tue, 11 Aug 2020 02:30:00 PDT.