Per salvare il mercato azionario, la Fed minaccia la distruzione di trilioni di persone in pensione della classe media

Per salvare il mercato azionario, la Fed minaccia la distruzione di trilioni di persone in pensione nella classe media Tyler Durden Ven, 23/10/2020 – 22:20

Scritto da Allan Sloan tramite ProPublica,

La Federal Reserve, che in questi giorni sembra essere l'unica grande parte del governo federale in grado di operare senza drammi, ha fatto molto per aiutare a mantenere a galla la nostra economia. Ha tagliato i tassi di interesse a livelli bassi senza precedenti, ha acquistato miliardi di dollari di IOU aziendali, ha contribuito a stabilizzare i mercati del debito e ha contribuito a salvare un mercato azionario che aveva iniziato a scendere bruscamente a metà febbraio quando è iniziata la recessione COVID-19 e che sembrava destinata a un incidente.

Nel processo, la Fed ha indirettamente fornito sostegno ai prezzi delle case e alle attività vitali di costruzione di case costringendo i tassi di interesse sui mutui a scendere ai minimi storici di circa il 3%. Dato che l'equità domestica è una risorsa importante per molti americani della classe media, è particolarmente importante sostenere i prezzi delle case. Come sostiene l'industria delle costruzioni domestiche, che è una delle principali fonti di lavoro dei colletti blu.

Ma se scavi più a fondo, vedrai che la Fed sta involontariamente peggiorando la disuguaglianza economica fornendo il massimo aiuto agli americani che ne hanno meno bisogno. E sta anche mettendo l'accento sulla risorsa più importante della classe media: i benefici pensionistici.

I prezzi delle azioni più alti sono ottimi per le persone (me compreso) che possiedono molte azioni, ma quelle persone sono principalmente il 10% più ricco del paese, in termini di ricchezza. Secondo le statistiche della Fed , più della metà delle azioni – il 52% – è di proprietà dell'1% più ricco degli americani e l'88% è di proprietà del 10% più ricco.

Per mostrarvi un aspetto diverso dell'aiutare la classe superiore ma non la classe operaia, gli acquisti di titoli della Fed includono l'acquisto di debito emesso da aziende che licenziano i lavoratori mentre pagano dividendi sostanziali agli azionisti. E per alcuni mutuatari aziendali imprudenti o problematici, le mosse della Fed sono state estremamente utili.

Ma queste mosse stanno danneggiando i risparmiatori prudenti di mezzi modesti riducendo notevolmente il reddito che possono guadagnare sui titoli del Tesoro e altri investimenti senza rischi come i certificati di deposito bancari. Ciò tende a spingere le persone in cerca di reddito nel mercato azionario, dove il loro capitale è a rischio. Al contrario, se acquisti un titolo del Tesoro, sei sicuro di riavere i tuoi soldi alla scadenza del titolo, anche se il valore di mercato del titolo oscillerà sia al rialzo che al ribasso mentre lo tieni.

I tassi di interesse sono così bassi che hanno in gran parte cancellato il vantaggio principale – il reddito – teoricamente si suppone che i buoni del tesoro forniscano oltre le azioni. Se possiedi un fondo indicizzato Standard & Poor's 500 a basso costo, stai ottenendo molto più reddito dai dividendi rispetto agli interessi che guadagneresti avendo lo stesso importo investito in una nota del tesoro di 10 anni. Ad esempio, il rendimento dei dividendi (un anno di dividendi diviso per il prezzo di mercato corrente) sulle azioni Admiral del fondo S&P 500 di Vanguard è più del doppio del rendimento degli interessi di un Tesoro a 10 anni. È persino superiore al rendimento di un titolo del Tesoro a 30 anni, qualcosa che vedi raramente.

Il rendimento del fondo Vanguard è stato dell'1,65% al ​​30 settembre, l'ultima data disponibile. Mentre scrivo questo, il rendimento di un Tesoro a 10 anni, il titolo che generalmente ha più senso per un investitore al dettaglio acquistare e mantenere fino alla scadenza, era dello 0,76%. Il rendimento del Tesoro a 30 anni è stato dell'1,56%.

Nonostante le sue buone intenzioni, la Fed sta preparando il terreno per enormi problemi lungo la strada per i fondi pensione e, quindi, per i potenziali beneficiari di pensione. Ci saranno anche problemi per le compagnie di assicurazione e per altre aziende su cui molti datori di lavoro aziendali hanno scaricato i loro obblighi pensionistici al fine di ripulire i loro bilanci e minimizzare i loro rischi finanziari futuri.

Le aziende che si sono assunte la responsabilità di pagare queste pensioni in genere possiedono portafogli pesanti obbligazionari. E mentre i prezzi delle obbligazioni sono aumentati perché i tassi di interesse sono scesi – spiegherò come funziona un altro giorno – i tassi sembrano molto più propensi a salire dai loro livelli bassi attuali in futuro che a scendere ancora più in basso. E quando i tassi saliranno, diminuirà il valore di mercato delle obbligazioni detenute dalle imprese che si sono assunte la responsabilità del pagamento delle pensioni.

A cosa si aggiunge: la Fed sta cercando di salvare il presente pompando trilioni di dollari nei sistemi finanziari statunitensi e mondiali, ma nel processo sta mettendo a rischio il nostro futuro economico.

"Stiamo salvando il presente e facendo in modo che il futuro lo paghi", ha affermato Gene Steuerle, co-fondatore del Tax Policy Center.

Si prega di notare che non sto incolpando la Fed per quello che sta facendo. Sta cercando di adempiere al suo mandato di mantenere l'occupazione alta, l'inflazione relativamente bassa, il dollaro ragionevolmente stabile e i tassi di interesse a quello che considera un livello appropriato. Il lavoro della Fed, che è già difficile in tempi economici strani e incerti come questi, è reso molto più difficile dalla mancanza di nuovi pacchetti di stimoli economici da parte del Congresso e della Casa Bianca. Questi pacchetti, come abbiamo visto quando erano in vigore all'inizio di quest'anno, non solo aiutano le persone, ma stimolano anche l'economia quando i destinatari spendono i soldi che hanno ottenuto.

La Fed, al contrario, può aiutare i mercati finanziari e l'economia ma non può aiutare direttamente le singole persone.

Ora, lasciate che vi mostri come i tassi vicini allo zero della Fed, il culmine di una dozzina di anni di tassi ultra bassi e che secondo il presidente della Fed Jerome Powell continueranno a tempo indefinito, stanno minando il futuro a lungo termine del sistema pensionistico statunitense. Questo è importante – molto – perché le statistiche della Fed mostrano che i benefici pensionistici (esclusa la previdenza sociale) sono estremamente importanti per la classe media.

Il prof.Edward Wolff della New York University, specializzato nello studio della disuguaglianza del reddito e della ricchezza, mi ha detto che le statistiche della Fed mostrano che la ricchezza pensionistica rappresenta il 70,3% del patrimonio netto della classe media, che definisce come le persone che si classificano dal 20 al 80 ° percentile in termini di ricchezza. Al contrario, ha detto, i benefici pensionistici sono solo il 2,2% della ricchezza della classe superiore.

Ciò rende la classe media particolarmente vulnerabile all'aumento dei tassi in futuro. Prendiamo questo pezzo per pezzo.

Tanto per cominciare, i tassi vicini allo zero stanno peggiorando i problemi finanziari del già stressato sistema di previdenza sociale di quanto non sarebbero altrimenti, riducendo drasticamente l'interesse che la previdenza sociale può guadagnare sul suo fondo fiduciario di $ 2,9 trilioni. Quel fondo fiduciario è costituito interamente da titoli del Tesoro ed è legalmente vietato di possedere azioni. Ciò significa che il rendimento degli interessi del fondo è in calo e non beneficia dell'aumento del 50% dei prezzi delle azioni da quando il mercato ha toccato il fondo il 23 marzo.

I tassi prossimi allo zero influenzano anche le pensioni private. David Zion di Zion Research stima che i fondi pensione delle 500 società di Standard & Poor's, che secondo lui erano sottofinanziati per un totale di 279 miliardi di dollari alla fine del 2019, erano sottofinanziati di 407 miliardi di dollari al 30 giugno. "Il principale motore di l'aumento è tassi di interesse più bassi ", ha detto. (Spiegherò un po 'la matematica alla base dei tassi più bassi che aumentano il sottofinanziamento delle pensioni.)

Per quanto grande sia, il deficit totale delle società S&P è solo una frazione del sottofinanziamento che affligge i fondi pensione statali e locali. Keith Brainard, direttore della ricerca per la National Association of State Retirement Administrators, stima che i 5.332 fondi pensione sponsorizzati dai governi statali e locali fossero $ 1,96 trilioni sott'acqua al 30 giugno, il numero più recente disponibile, da $ 1,90 trilioni dell'anno- fine 2019. Questo è successo, ha detto, anche se il patrimonio dei fondi ammontava a circa $ 4,65 trilioni, il massimo storico.

Inoltre, se usi una matematica spassionata piuttosto che i generosi principi contabili che i fondi pensione pubblici sono autorizzati a utilizzare, vedrai che tassi di interesse a lungo termine più bassi stanno facendo molti più danni alla situazione finanziaria di questi fondi di quanto suggeriscano i numeri dell'organizzazione di Brainard . Ad esempio, Steve Church of Piscataqua Research stima che le carenze dei 127 fondi pensione pubblici che segue, che hanno un totale di circa $ 4 trilioni di attività, siano circa $ 7,44 trilioni. È più che quadruplicare il deficit di $ 1,53 trilioni riportato dai fondi.

Questa enorme differenza deriva principalmente da diverse ipotesi sui tassi di interesse e diversi modi di calcolare la quantità di denaro che un fondo deve avere a disposizione oggi per soddisfare un obbligo futuro. Un fondo pensione pubblico fornisce quanto deve avere a disposizione oggi in base al reddito che si aspetta di guadagnare dal suo portafoglio. I fondi pensione aziendali si impegnano nello stesso processo, ma sono tenuti a formulare ipotesi molto meno ottimistiche. Devono mettere da parte abbastanza denaro per adempiere a tale obbligo se il denaro fosse investito al tasso di interesse su obbligazioni di alta qualità e prive di rischio a lungo termine.

Permettetemi di darvi un esempio della differenza. Se un fondo pensione si aspetta di pagare a qualcuno $ 10.000 in 10 anni e prevede di guadagnare il 7% all'anno, sommato, il costo odierno di quel beneficio – quello che i numeri critici chiamano il suo "valore attuale" – appare sui suoi libri come una passività di $ 5.083 . Se, tuttavia, il fondo prevede che riceverà il 3% all'anno, che è circa il tasso che i fondi pensione aziendali utilizzano in questi giorni, il fondo dovrebbe mettere da parte $ 7.441.

Tutto ciò sta portando i fondi pensione pubblici e privati ​​ad assumersi maggiori rischi. "Quando i rendimenti sono bassi, vai a cercare reddito da qualche altra parte", mi ha detto Zion.

Ciò significa investire denaro in azioni e in vari schemi aggressivi (e ad alto costo) di Wall Street come fondi di private equity e venture capital.

Inoltre, alcuni fondi pensione pubblici stanno prendendo in prestito denaro per cercare di guadagnare ciò che i tipi finanziari chiamano "reddito da spread" investendo il denaro preso in prestito in attività i cui rendimenti superano i costi di prestito dei fondi. "Quando il tasso privo di rischio è zero e ne occorrono sette, questo è ciò che spinge i piani a uscire dalle loro tradizionali zone di comfort", ha affermato Steve Foresti, chief investment officer di Wilshire Consulting.

Foresti, che fornisce consulenza a numerosi fondi pensione pubblici, afferma che l'uso di denaro preso in prestito, investimenti alternativi e simili ha iniziato a diventare più popolare circa un decennio fa. Questo è il momento in cui la Fed ha abbassato i tassi vicino allo zero e li ha praticamente mantenuti lì.

Un importante esempio di un fondo che cerca di ottenere un prestito per uscire dai guai è il California Public Employees 'Retirement System (CalPERS), il più grande fondo pensione statale della nazione. Sta valutando la possibilità di prendere in prestito fino a $ 55 miliardi in più di quanto ha già preso in prestito, sperando che il suo ritorno sugli asset che acquisterà con quel denaro preso in prestito superi quello che pagherà in interessi.

Il fondo, che afferma di avere attualmente circa $ 25 miliardi di denaro preso in prestito per il quale sta pagando un tasso di interesse medio dello 0,18%, ora ha l'autorità di prendere in prestito fino al 20% delle sue attività. Sono circa 80 miliardi di dollari. CalPERS dice che il prestito lo ha aiutato perché ha guadagnato di più sugli asset che ha acquistato con il denaro preso in prestito rispetto agli interessi che sta pagando.

“È un uso moderato della leva finanziaria. Lo faremo in modo opportunistico e graduale ", mi ha detto Marcie Frost, amministratore delegato di CalPERS. “Possiamo vincolare il nostro capitale per molto tempo. … Siamo in grado di essere opportunisti. " Tuttavia, come Frost riconosce prontamente, "la leva finanziaria può esacerbare le tue perdite".

Oppure diamo un'occhiata a un altro grande fondo, il Teacher Retirement System of Texas, che l'anno scorso ha abbassato il tasso di rendimento ipotizzato sul suo portafoglio di investimenti al 7,25% dal precedente 8%. Tra le altre cose, questa ipotesi inferiore è indirettamente responsabile per gli insegnanti, i distretti scolastici e lo stato del Texas che devono aumentare i loro contributi futuri al fondo pensione per evitare che il fondo debba tagliare i benefici futuri.

Jase Auby, chief investment officer di TRS, afferma che il fondo ha preso in prestito il 4% delle sue attività da circa un anno. L'idea, ha detto, è “diversificare lontano dal rischio azionario” – il pericolo che i prezzi delle azioni scendano – causato dai bassi tassi di interesse. "Il rischio azionario è maggiore perché i tassi di interesse sono bassi", ha detto.

Il fondo afferma che il suo costo del prestito è attualmente di circa lo 0,25% all'anno. TRS dice che non c'erano attività specifiche finanziate dai suoi prestiti, ma è avanti finora perché il suo rendimento totale del fondo ha superato i suoi costi di prestito. Se, tuttavia, il valore delle attività acquistate con il denaro preso in prestito scende, il fondo ovviamente starà peggio che se non avesse preso in prestito il denaro.

Forzando bruscamente i rendimenti delle obbligazioni e aiutando a far salire i prezzi delle azioni, il regime di bassi tassi di interesse della Fed ha reso più preziosi – per ora – 401 (k) e 403 (b) e altri conti pensionistici individuali, aumentando i valori di mercato di entrambi i titoli e obbligazioni.

Tuttavia, questi tassi bassi stanno ora esponendo quei conti individuali a un rischio notevolmente maggiore rispetto a se i prezzi delle azioni fossero più bassi e i rendimenti delle obbligazioni più alti.

Perché dico questo? Perché i prezzi elevati delle azioni possono diminuire – abbiamo avuto due cali del mercato del 50% negli ultimi 20 anni – ei titoli del Tesoro a basso rendimento perderanno valore se i tassi di interesse aumentano.

Come possono i titoli del Tesoro USA perdere valore, dato che il governo federale può creare tutti i dollari di cui ha bisogno per riscattare i suoi obblighi? Supponiamo che spendi $ 10.000 per acquistare una nota del Tesoro a 10 anni con un rendimento dello 0,76%, il tasso corrente. Raccoglieresti $ 76 di interessi all'anno, $ 760 per tutta la durata del problema, prima di riavere i tuoi $ 10.000 nel 2030.

Ma diciamo che tra un anno, nonostante le previsioni del presidente della Fed Powell, il tasso su tale titolo sia salito all'1,76%, più o meno dov'era per parti dell'anno scorso. Il valore di mercato della tua sicurezza di nove anni sarebbe solo di circa $ 9.174, secondo il mio pratico calcolatore di obbligazioni online. Quella diminuzione di valore di $ 826 è superiore all'interesse totale che puoi raccogliere nel corso della vita della nota del tesoro. Puoi prendere la tua perdita direttamente vendendo il tuo titolo, oppure puoi prenderla indirettamente raccogliendo $ 76 di interesse annuo per 9 anni invece dei $ 176 che otterrebbero i possessori di titoli a tasso di mercato.

Mi piacerebbe poter citare le persone della Fed per darvi il lato della Fed in tutto questo. Purtroppo nessuna delle persone con cui ho parlato o avvicinato, alcune delle quali conosco da anni, è disposta a essere citata per nome.

In privato, vari Fednik passati e presenti concordano prontamente sul fatto che ci sono gravi svantaggi in ciò che la Fed ha fatto da allora il presidente Ben Bernanke (che ha rifiutato, tramite un portavoce, di parlare con me) ha tagliato i tassi quasi a zero nel 2008 e con successo ha posto fine alla crisi del mercato azionario e al panico finanziario.

Questi Fednik hanno anche familiarità con i rischi che i tassi ultra bassi comportano per il sistema pensionistico e l'impatto che questi tassi hanno sulla disuguaglianza economica aumentando drasticamente i valori delle attività finanziarie, che sono possedute in modo sproporzionato da persone con un patrimonio netto elevato, pur facendo relativamente poco per i meno abbienti.

Ma non ne parleranno pubblicamente.

Tuttavia, il problema deve essere riconosciuto. Se non facciamo qualcosa per compensare i danni al nostro sistema pensionistico, i problemi di oggi potrebbero finire per sembrare un errore di arrotondamento rispetto a ciò che riserva il futuro.


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/i3xkq9Ie0Cw/save-stock-market-fed-threatens-destruction-trillions-middle-class-retirement in data Fri, 23 Oct 2020 19:20:00 PDT.