Le élite ricche acquistano isole private da isolare da “Coronavirus Storm”

Le élite ricche acquistano isole private da isolare da "Coronavirus Storm" Tyler Durden Ven, 24/07/2020 – 22:25

Mentre la pandemia virale continua a diffondersi in tutto il mondo, la domanda è in aumento per le isole private mentre le élite facoltose sfuggono alle metropolitane infette da virus.

L'evoluzione delle élite che abbandonano le città è iniziata durante i blocchi. Le persone con mobilità economica hanno fatto le valigie e si sono dirette verso le comunità rurali e le città mentre le grandi città venivano inghiottite dal virus e dai conseguenti blocchi. Poco dopo il blocco dei blocchi, i disordini sociali sono esplosi in tutto il paese, il che è stato un altro fattore importante nell'esodo. Non dimentichiamo che i rapidi progressi della tecnologia hanno permesso alle persone impiegatizie di lavorare in remoto.

Mentre fuggire in periferia non è abbastanza per alcune persone, negli ultimi mesi sembra esserci una crescente domanda di isole private.

Il Financial Times ha parlato con agenti immobiliari che affermano che la domanda di "nascondigli privati" nel Pacifico meridionale, nei Caraibi e in parti remote degli Stati Uniti e dell'Europa sta diventando molto richiesta nell'era della pandemia virale.

Trayor Lesnock, fondatore di Platinum Luxury Auctions, e l'agente che vende una piccola isola delle Figi, chiamata Mai Island, ha affermato che la pandemia ha permesso alle persone di "rivalutare la propria vita" e di perseguire nuovi ambienti di vita per isolarsi.

"Possedere un'isola è stato a lungo considerato bello e desiderabile, ma spesso è stato un sogno stravagante", ha detto Lesnock. "Ma con Covid-19, inizia a sembrare molto più pratico, poiché le persone si affrettano a trovare spazi privati ​​per se stessi e tenersi a distanza dagli altri."

Ecco l'isola di 32 acri che vende alle Figi:

Il Financial Times sottolinea che i ricchi acquirenti non stanno solo acquistando isole tropicali, un'isola di 157 acri, chiamata Horse Island, al largo della costa sud-occidentale dell'Irlanda, recentemente venduta per 5,5 milioni di euro (6,6 milioni di dollari).

"Esiste ovviamente un processo mentale nelle menti delle persone – in particolare quelle che possono permettersi queste proprietà di svariati milioni di euro – che possono semplicemente scappare e autoisolarsi", ha dichiarato Callum Bain, un geometra di Colliers International, l'agente immobiliare che ha contribuito a vendere l'isola.

Farhad Vladi, un uomo d'affari tedesco che ha venduto 3.000 isole in cinque decenni, ha affermato che la pandemia ha causato un "picco" di gente facoltosa che ha acquistato isole. Ha affermato che "le isole meno costose della Scandinavia e del Canada" vengono acquistate al momento con gli acquirenti che non visitano nemmeno le proprietà.

Gli agenti hanno affermato che le isole private al largo delle coste dei paesi che hanno un rigoroso distanziamento sociale e che i casi bassi e le morti sono molto richiesti. Molte di queste isole hanno sede in Australia, Nuova Zelanda e Isole del Sud Pacifico.

Pumpkin Island, un'isola privata al largo dell'Australian Great Barrier Reef Marine Park, è stata recentemente quotata per $ 25 milioni, è descritta dai proprietari come un "rifugio sicuro" dalla pandemia.

"Abbiamo superato bene la tempesta del [coronavirus] e le persone sono alla ricerca di luoghi in cui avranno spazio e dove non si sentono come se fossero in cima a qualcun altro … Penso che sia sicuramente un'attrazione", ha detto Laureth Rumble, la cui famiglia possiede l'isola di zucca.

La tendenza è chiara: le élite benestanti stanno fuggendo dalle città per le comunità rurali, hanno ora deciso di acquistare isole private poiché la pandemia virale non mostra segni di riduzione.


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/idEvfof6EFY/wealthy-elites-buy-private-islands-isolate-coronavirus-storm in data Fri, 24 Jul 2020 19:25:00 PDT.