Le azioni di Twitter scorrono mentre la società affronta una multa di $ 250 milioni FTC

Le azioni Twitter scorrono mentre la società affronta $ 250 milioni FTC Fine Tyler Durden lun, 08/03/2020 – 18:13

Le azioni di Twitter hanno perso oltre il 3% del loro valore nel trading after-hour lunedì sera quando la società ha rivelato nel suo 10-Q, archiviato lunedì pomeriggio, che aveva accantonato tra $ 150 e $ 250 milioni per una multa FTC presumibilmente per le violazioni di un Accordo del 2011 per il rispetto della privacy dei dati degli utenti.

Un portavoce di Twitter ha detto a Verge che la società ha ricevuto la notizia della violazione e della potenziale multa il 28 luglio, motivo per cui non è stata inclusa nel rapporto sugli utili del secondo trimestre. Twitter ha riportato i suoi guadagni per il trimestre conclusosi a giugno il 23 luglio.

Sotto una sezione del suo 10-Q intitolato "Procedimenti legali", Twitter ha rivelato le accuse e la potenziale multa, che sono legate all'uso di "dati di telefono e / o indirizzo e-mail forniti a fini di sicurezza per scopi pubblicitari mirati durante periodi tra 2013 e 2019.

Il 28 luglio 2020, la Società ha ricevuto un progetto di denuncia da parte della Federal Trade Commission (FTC) in merito a violazioni dell'ordine di consenso della società del 2011 con FTC e FTC Act. Le accuse si riferiscono all'uso da parte della Società del numero di telefono e / o dei dati dell'indirizzo e-mail forniti a fini di sicurezza per la pubblicità mirata durante i periodi tra il 2013 e il 2019. La Società stima che la gamma di probabili perdite in questa materia sia compresa tra $ 150,0 milioni e $ 250,0 milioni e ha registrato un accantonamento di $ 150,0 milioni. L'accantonamento è incluso tra le passività maturate e altre passività correnti nel bilancio consolidato e, in generale, le spese amministrative e amministrative nel conto economico consolidato. La questione rimane irrisolta e non ci possono essere garanzie in merito ai tempi o ai termini di qualsiasi risultato finale.

La Società è anche attualmente coinvolta e, in futuro, potrebbe essere coinvolta in procedimenti giudiziari, reclami, indagini e inchieste e indagini governative che insorgono nel normale svolgimento dell'attività. Questi procedimenti, che comprendono sia i contenziosi individuali e di classe che i procedimenti amministrativi, hanno incluso, ma non si limitano a questioni che coinvolgono contenuti sulla piattaforma, proprietà intellettuale, privacy, protezione dei dati, titoli, lavoro e diritti contrattuali. Le spese legali e altri costi associati a tali azioni sono addebitati nel momento in cui sono sostenuti. La Società valuta, congiuntamente al proprio legale, la necessità di registrare una responsabilità per contenzioso e imprevisti. Gli accantonamenti per contenzioso sono registrati quando e se si determina che una questione relativa alla perdita è sia probabile che ragionevolmente stimabile. Eventuali imprevisti di perdita che sono ragionevolmente possibili di accadimento, se presenti, sono soggetti a divulgazione. Al 30 giugno 2020, ad eccezione delle azioni di classe, azioni derivate e FTC sopra citate, non vi sono stati contenziosi o imprevisti con almeno una ragionevole possibilità di perdita sostanziale. Fatta eccezione per il suddetto accantonamento di $ 150,0 milioni registrato in relazione alla questione FTC, non sono state registrate altre perdite materiali nel corso dei tre e sei mesi chiusi al 30 giugno 2020 e 2019 in relazione a contenziosi o imprevisti di perdita.

Il gelato di Ben e Jerry ha recentemente deciso che cesserà la pubblicità su Twitter per prendere una posizione contro la tolleranza della piattaforma nei confronti del "discorso dell'odio" (ovvero la riluttanza del CEO Dorsey a cavarsela completamente con le richieste della sinistra sciocca e escludere tutti con visioni lontane e conservatrici, dal centrist hacker politico Andrew Sullivan, a Ben Shapiro, nemico pubblico n. 1 della sinistra.

La notizia di questi ultimi abusi e le accuse del governo secondo cui Twitter ha mentito su questi abusi quando ha ammesso per la prima volta questi "errori" lo scorso autunno, potrebbe indurre più aziende a ridurre la spesa pubblicitaria e ciò potrebbe avere un impatto sui profitti dell'azienda, o almeno suscitare abbastanza ansia da parte degli investitori per abbassare le quote, rendendo Twitter un'acquisizione ancora più attraente per un altro colosso tecnologico (dal momento che, se c'è qualcosa che abbiamo imparato dal corteggiamento di Microsoft di TikTok, è che i grandi affari tecnologici non sono DAVVERO verbali, così a lungo poiché servono un interesse politico).

Se Microsoft può avere TikTok, allora perché, per esempio, Alphabet, non può acquistare Twitter, forse accettando di firmare un impegno promettendo di eliminare Twitter da "discorsi di odio", magari nominando un comitato di SJW per supervisionare tutto soddisfare?

È solo l'ultima brutta notizia per Twitter, che è ancora travolta dall'imbarazzante hack bitcoin del mese scorso.

Di recente abbiamo appreso che questo attacco è stato orchestrato da un diciassettenne di – dove altro? – Tampa, in Florida.

Twitter ha ottenuto in gran parte un passaggio dalla Trump Administration di recente (Jack Dorsey non è stato ritenuto abbastanza importante da trascinarsi davanti al Congresso durante le udienze storiche della scorsa settimana che hanno coinvolto amministratori delegati di 4 dei più grandi giganti della tecnologia). FTC e DoJ stanno indagando su Facebook, Amazon e Google per abusi antitrust ed è diventato chiaro che la testimonianza della scorsa settimana ha fatto ben poco per placare la sete del legislatore per l'uccisione.


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/PJKI-wRAGdc/twitter-shares-slide-company-faces-250-million-ftc-fine in data Mon, 03 Aug 2020 15:13:57 PDT.