La Germania è pronta a ridurre i viaggi aerei internazionali “quasi a zero” per timori di varianti di virus

La Germania è pronta a ridurre i viaggi aerei internazionali "quasi a zero" per timori di varianti di virus

Allarmata per i ceppi di coronavirus emersi di recente che si dice siano più contagiosi, la Germania sta rimuginando sul drastico passo di tagliare tutti i viaggi aerei internazionali in entrata e in uscita dal paese a "quasi zero", secondo l' AFP .

Il ministro dell'Interno Horst Seehofer ha annunciato martedì che il governo sta ora riesaminando l'attuazione di ulteriori "misure drastiche" tra le restrizioni nel paese entrate in vigore a novembre. Ha citato l'esempio di Israele che di recente è andato a un secondo blocco totale dell'intero paese.

"Il pericolo derivante dalle numerose mutazioni del virus ci costringe a prendere in considerazione misure drastiche", ha detto Seehofer al quotidiano Bild . "Ciò include controlli di frontiera significativamente più severi, soprattutto ai confini delle aree ad alto rischio, ma anche la riduzione quasi a zero dei viaggi aerei verso la Germania, come sta attualmente facendo Israele", ha aggiunto.

Tramite Shutterstock

"Le persone in Germania che accettano le rigide restrizioni si aspettano che li proteggiamo nel miglior modo possibile da un'esplosione nel numero di infezioni", ha detto Seehofer.

La cancelliera Angela Merkel sembrava sostenere un piano che chiuderebbe effettivamente tutte le frontiere, affermando in nuovi commenti che il governo prenderà "alcune precauzioni al confine", secondo il suo discorso prima di una riunione dei legislatori conservatori del blocco CDU / CSU.

"Tutti capiscono che ora non è il momento di viaggiare", ha aggiunto. Attualmente la Germania ha avuto oltre due milioni di infezioni da COVID-19 e più di 52.000 morti a causa del virus.

Una settimana fa la Merkel ha annunciato che le rinnovate restrizioni contro la pandemia, in particolare la chiusura di scuole e negozi e mercati "non essenziali", sarebbero durate almeno fino a metà febbraio .

La proposta di chiudere del tutto le frontiere arriva anche perché c'è stata una diffusa delusione per la lentezza del lancio di un vaccino in Europa, anche in mezzo a notizie preoccupanti di gravi effetti avversi e persino di decessi tra i pazienti anziani secondo quanto riferito dallo scatto, in particolare fuori dalla Norvegia nel mezzo di questo mese durante il lancio del vaccino Pfizer / BioNTech.

Un divieto della maggior parte o di tutti i voli internazionali avrebbe ripercussioni immediate e importanti per l'industria dell'aviazione e per i viaggi globali, dato che la Germania rimane un hub internazionale centrale di voli in tutta Europa ma anche nel resto del mondo, compresi il Medio Oriente e l'Africa.

Tyler Durden Mar, 26/01/2021 – 19:05


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/E1uI-4OxotI/germany-poised-cut-international-air-travel-almost-zero-virus-variant-fears in data Tue, 26 Jan 2021 16:05:00 PST.