La Fed rilascia le osservazioni preparate all’udienza del Congresso di Powell, difende la scarsa accettazione del salvataggio di Main Street

La Fed rilascia le osservazioni preparate dall'udienza del Congresso di Powell, difende la scarsa accettazione del salvataggio di Main Street Tyler Durden Lun, 21/09/2020 – 16:41

La Federal Reserve ha rilasciato le osservazioni preparate dal presidente Powell in vista della testimonianza del Congresso del CARES Act di domani a "Mad" Maxine Waters e ai suoi amici nel comitato dei servizi finanziari della Camera.

Sebbene nulla sia nuovo, notiamo che Powell fa di tutto per difendere il Main Street Lending Facility (e il suo abissale tasso di utilizzo).

* * *

La presidente Waters, il membro della classifica McHenry e altri membri del comitato, grazie per l'opportunità di aggiornarvi sulle nostre misure in corso per affrontare le difficoltà causate dalla pandemia. La Federal Reserve, insieme ad altri in tutto il governo, sta lavorando per alleviare le ricadute economiche. Rimaniamo impegnati a utilizzare i nostri strumenti per fare ciò che possiamo, per tutto il tempo necessario, per garantire che la ripresa sia il più forte possibile e per limitare i danni permanenti all'economia.

L'attività economica è risalita dal livello depresso del secondo trimestre, quando gran parte dell'economia è stata chiusa per arginare la diffusione del virus. Molti indicatori economici mostrano un netto miglioramento. La spesa delle famiglie sembra aver recuperato circa tre quarti del suo precedente declino, probabilmente a causa in parte dei pagamenti di stimoli federali e dell'aumento dei sussidi di disoccupazione. Il settore immobiliare è rimbalzato e gli investimenti fissi delle imprese mostrano segni di miglioramento. Nel mercato del lavoro, circa la metà dei 22 milioni di posti di lavoro sui salari persi a marzo e aprile è stata riguadagnata con il ritorno al lavoro. Sia l'occupazione che l'attività economica complessiva, tuttavia, rimangono ben al di sotto dei livelli pre-pandemici e il percorso da seguire continua ad essere altamente incerto. La recessione non è caduta allo stesso modo su tutti gli americani; quelli meno in grado di sopportare il fardello sono stati i più colpiti. L'aumento della disoccupazione è stato particolarmente grave per i lavoratori a basso salario, per le donne e per gli afroamericani e gli ispanici. Questo rovesciamento della fortuna economica ha sconvolto molte vite e creato grande incertezza sul futuro.

È probabile che un recupero completo si verifichi solo quando le persone sono sicure che sia sicuro riprendersi in una vasta gamma di attività. Il percorso da seguire dipenderà dal tenere il virus sotto controllo e dalle azioni politiche intraprese a tutti i livelli di governo.

Da metà marzo, abbiamo intrapreso un'azione energica, implementando una politica di tassi prossimi allo zero, aumentando le disponibilità di asset e rafforzando 13 linee di prestito di emergenza. Abbiamo adottato queste misure per sostenere condizioni finanziarie più ampie e sostenere più direttamente il flusso di credito alle famiglie, alle imprese di tutte le dimensioni e ai governi statali e locali. Le nostre azioni, prese insieme, hanno contribuito a sbloccare più di 1 trilione di dollari di finanziamenti, il che, a sua volta, ha aiutato a evitare che le organizzazioni chiudessero, mettendole in una posizione migliore per mantenere i lavoratori e assumerli mentre l'economia continua a riprendersi.

Il Main Street Lending Program (Main Street) è stato di notevole interesse per questo Comitato e per il pubblico.

Molte delle imprese colpite dalla pandemia sono imprese più piccole che si affidano alle banche per i prestiti, piuttosto che ai mercati del credito pubblico. Main Street è progettato per facilitare il flusso di credito alle piccole e medie imprese. Nello stabilire la struttura, abbiamo condotto un ampio raggio d'azione, sollecitando commenti pubblici e tenendo discussioni approfondite con istituti di credito e mutuatari di tutte le dimensioni. In risposta al feedback, abbiamo continuato ad apportare modifiche a Main Street per fornire maggiore supporto alle piccole e medie imprese e alle organizzazioni senza scopo di lucro come istituti scolastici, ospedali e organizzazioni di servizi sociali.

Quasi 600 banche, che rappresentano ben più della metà delle attività del sistema bancario, hanno completato la registrazione o sono in procinto di farlo. Sono stati finanziati o in cantiere circa 230 prestiti per un totale di circa 2 miliardi di dollari. Main Street è destinato alle aziende che erano su una base solida prima della pandemia e che hanno buone prospettive a lungo termine, ma che hanno riscontrato problemi temporanei di flusso di cassa a causa della pandemia e di conseguenza non sono in grado di ottenere credito a condizioni ragionevoli. I prestiti di Main Street potrebbero non essere la soluzione giusta per alcune aziende, in parte perché il CARES Act afferma chiaramente che questi prestiti non possono essere perdonati. Le nostre linee di credito hanno migliorato ampiamente le condizioni di prestito, anche per i potenziali mutuatari di Main Street. L'evidenza suggerisce che la maggior parte delle piccole e medie imprese meritevoli di credito può attualmente ottenere prestiti da istituzioni finanziarie del settore privato.

Molti dei nostri programmi si basano su poteri di prestito di emergenza che richiedono il supporto del Dipartimento del Tesoro e sono disponibili solo in circostanze insolite. Servendo da sostegno ai principali mercati del credito, i nostri programmi hanno notevolmente aumentato l'estensione del credito da parte di istituti di credito privati. Tuttavia, le strutture sono solo questo: un sostegno. Sono progettati per supportare il funzionamento dei mercati privati, non per sostituirli. Inoltre, questi sono poteri di prestito, non di spesa. Molti mutuatari trarranno vantaggio da questi programmi, così come l'economia in generale, ma per altri un prestito che potrebbe essere difficile da rimborsare potrebbe non essere la risposta. In questi casi, potrebbe essere necessario un sostegno fiscale diretto.

La nostra economia si riprenderà completamente da questo periodo difficile. Rimaniamo impegnati a utilizzare la nostra gamma completa di strumenti per sostenere l'economia per tutto il tempo necessario.

Grazie. Attendo con ansia le tue domande.

* * *

Riepilogo della sezione 13 (3) Strutture che utilizzano i finanziamenti della legge CARES

Lo strumento municipale di liquidità

Il Municipal Liquidity Facility (MLF) aiuta le amministrazioni statali e locali a gestire meglio le pressioni straordinarie sui flussi di cassa associate alla pandemia, in cui le spese, spesso per servizi critici, sono temporaneamente superiori al normale e le entrate fiscali sono ritardate o temporaneamente inferiori al normale. Questa struttura risponde a queste esigenze di liquidità acquistando le note a breve termine tipicamente utilizzate da questi governi, insieme ad altri enti pubblici idonei, per gestire i propri flussi di cassa. Affrontando le esigenze di gestione della liquidità degli emittenti idonei, la FML aveva anche lo scopo di incoraggiare gli investitori privati ​​a impegnarsi nuovamente nel mercato mobiliare comunale, anche su scadenze più lunghe, supportando così il funzionamento generale del mercato municipale.

In base alla MLF, la Federal Reserve Bank di New York presta a una società veicolo (SPV) che acquisterà direttamente fino a $ 500 miliardi di note a breve termine emesse da una serie di enti statali e locali idonei. In generale, gli emittenti idonei includono tutti gli stati degli Stati Uniti, le contee con una popolazione di almeno 500.000 residenti, le città con una popolazione di almeno 250.000 residenti, alcune entità multistato e gli emittenti di obbligazioni fiscali designati come emittenti idonei dai loro governatori statali. Le obbligazioni acquistate dallo strumento portano rendimenti concepiti per promuovere la partecipazione al mercato privato, ovvero hanno spread fissi basati sul rating a lungo termine dell'emittente che sono generalmente superiori a quelli osservati in tempi normali. Con i finanziamenti del CARES Act (Coronavirus Aid, Relief and Economic Security Act), il Dipartimento del Tesoro si è impegnato a fare un investimento azionario di 35 miliardi di dollari nella SPV.

Al 18 settembre, la struttura aveva acquistato due emissioni per un importo totale in sospeso di $ 1,7 miliardi.

La FML ha contribuito a una forte ripresa nei mercati mobiliari municipali, che ha facilitato l'emissione storica di oltre $ 250 miliardi di obbligazioni dalla fine di marzo. I governi statali e locali e altri emittenti di obbligazioni municipali di un ampio spettro di tipi, dimensioni e rating sono stati in grado di emettere obbligazioni, comprese obbligazioni a lunga scadenza, con tassi di interesse pari o prossimi ai minimi storici. Gli emittenti municipali che non hanno accesso diretto alla Federal Reserve nell'ambito della FML hanno comunque beneficiato in modo sostanziale di un migliore funzionamento del mercato mobiliare municipale.

Il programma Main Street Lending

La Federal Reserve ha istituito il Main Street Lending Program (Main Street) per sostenere i prestiti alle piccole e medie imprese e alle organizzazioni senza scopo di lucro che erano in solide condizioni finanziarie prima dell'inizio della pandemia COVID-19 e che hanno buone prospettive a lungo termine ma che hanno riscontrato problemi temporanei di flusso di cassa a causa della pandemia e di conseguenza non sono in grado di ottenere credito a condizioni ragionevoli. Oltre a fornire prestiti ai mutuatari che hanno attualmente bisogno di fondi, Main Street offre un sostegno al credito per le aziende che attualmente non hanno bisogno di finanziamenti, ma potrebbero farlo se la pandemia continua a erodere le loro condizioni finanziarie.

Sotto Main Street, la Federal Reserve Bank di Boston ha istituito una SPV per gestire e gestire cinque strutture: Main Street New Loan Facility (MSNLF), Main Street Priority Loan Facility (MSPLF), Main Street Expanded Loan Facility (MSELF ), l'Organizzazione senza scopo di lucro New Loan Facility (NONLF) e l'Organizzazione senza scopo di lucro Expanded Loan Facility (NOELF). La SPV acquisterà fino a 600 miliardi di dollari in partecipazioni ai prestiti Main Street, mentre i finanziatori tratterranno una percentuale dei prestiti. I prestiti di Main Street hanno una scadenza di cinque anni, nessun pagamento del capitale nei primi due anni e nessun pagamento di interessi nel primo anno. Le aziende con meno di 15.000 dipendenti o un fatturato del 2019 inferiore a 5 miliardi di dollari possono richiedere prestiti per Main Street. Le dimensioni dei prestiti disponibili vanno da $ 250.000 a $ 300 milioni in tutte le strutture e dipendono dalle dimensioni e dalla salute finanziaria del mutuatario. Con i finanziamenti del CARES Act, il Dipartimento del Tesoro si è impegnato a fare un investimento azionario di $ 75 miliardi nella SPV.

Le strutture aziendali (MSNLF, MSPLF e MSELF) e le strutture senza scopo di lucro (NONLF e NOELF) hanno termini sostanzialmente simili, ma differiscono nei rispettivi standard di sottoscrizione. Le strutture aziendali utilizzano gli stessi criteri di idoneità per istituti di credito e mutuatari e hanno molte delle stesse condizioni, mentre le altre caratteristiche dei prestiti concessi in relazione a ciascuna struttura differiscono. I tipi di prestito differiscono anche per il modo in cui interagiscono con il debito in essere del mutuatario, anche per quanto riguarda il livello di indebitamento pre-crisi che un mutuatario potrebbe aver contratto. Allo stesso modo, le strutture senza scopo di lucro hanno molte delle stesse caratteristiche, ma alcune caratteristiche dei prestiti concessi in relazione a ciascuna struttura differiscono. I prestatori idonei possono creare nuovi prestiti sotto MSNLF, MSPLF e NONLF o possono aumentare la dimensione dei prestiti esistenti sotto MSELF e NOELF.

Main Street è diventata operativa il 6 luglio. La Federal Reserve e il Tesoro hanno modificato più volte il programma per riflettere ampie consultazioni con le parti interessate. Al 18 settembre, quasi 600 istituti di credito che rappresentano più della metà delle attività bancarie statunitensi si sono registrati per partecipare al programma e il programma ha acquistato partecipazioni per oltre 1 miliardo di dollari.

Da quando Main Street è diventata operativa, il numero di istituti di credito registrati e l'importo delle partecipazioni ai prestiti continuano ad aumentare. L'utilizzo del programma dipenderà dal corso dell'economia, dalla domanda di credito da parte delle piccole e medie imprese e dalla capacità degli istituti di credito di soddisfare le esigenze di credito al di fuori del programma Main Street. La domanda di prestiti per Main Street può aumentare nel tempo se la pandemia continua a influenzare la capacità delle aziende e delle organizzazioni non profit di accedere al credito attraverso i normali canali e quando altri programmi di supporto scadono.

The Secondary Market Corporate Credit Facility

Il Secondary Market Corporate Credit Facility (SMCCF) è progettato per lavorare insieme al Primary Market Corporate Credit Facility (PMCCF) per supportare il flusso di credito alle grandi società statunitensi di livello investment-grade in modo che possano mantenere le operazioni e la capacità aziendale durante il periodo di dislocazione relativo a COVID-19. L'SMCCF sostiene la liquidità del mercato acquistando sul mercato secondario obbligazioni societarie emesse da società statunitensi investment-grade, società statunitensi che erano investment grade prima dell'inizio della pandemia e rimangono quasi investment-grade e fondi negoziati in borsa quotati negli Stati Uniti ( ETF) il cui obiettivo di investimento è fornire un'ampia esposizione al mercato delle obbligazioni societarie statunitensi.

In base allo SMCCF, la Federal Reserve Bank di New York presta a una SPV che acquista sul mercato secondario sia portafogli di obbligazioni societarie sotto forma di ETF che obbligazioni societarie individuali per replicare un ampio indice di mercato. L'SMCCF acquista azioni ETF e obbligazioni societarie al valore equo di mercato nel mercato secondario ed evita di acquistare azioni di ETF quando vengono scambiate a prezzi che superano sostanzialmente il valore patrimoniale netto stimato del portafoglio sottostante. Il ritmo degli acquisti è una funzione delle condizioni dei mercati delle obbligazioni societarie statunitensi. Con il finanziamento del CARES Act, il Dipartimento del Tesoro si è impegnato a fare un investimento azionario di $ 75 miliardi nella SPV per il PMCCF e SMCCF, con uno stanziamento di $ 25 miliardi verso lo SMCCF.

Lo SMCCF ha sconcertato il lancio degli acquisti di ETF e obbligazioni per agire nel modo più rapido ed efficace possibile. Attraverso gli acquisti di ETF a partire dal 12 maggio, l'SMCCF ha fornito liquidità al mercato delle obbligazioni societarie in tempi relativamente brevi. La Federal Reserve ha iniziato gli acquisti diretti di obbligazioni societarie nell'ambito dell'ampio programma di acquisto di indici di mercato il 16 giugno. Nella sua prima settimana di acquisti di obbligazioni, lo SMCCF acquistava circa $ 370 milioni al giorno. A partire dal 18 settembre, gli acquisti sono stati rallentati a un ritmo giornaliero corrente di circa $ 20 milioni di obbligazioni e nessun ETF, e il valore totale in circolazione dello SMCCF ha raggiunto $ 12,8 miliardi.

L'effetto dell'annuncio dello SMCCF è stato forte, migliorando rapidamente il funzionamento del mercato e sbloccando l'offerta di centinaia di miliardi di dollari di credito privato. Dalla fine di marzo, più di 800 miliardi di dollari in obbligazioni societarie sono stati emessi senza il coinvolgimento diretto del governo o dei contribuenti. Lo SMCCF ha sostanzialmente ridotto il ritmo degli acquisti negli ultimi mesi a seguito dei sostanziali miglioramenti nel funzionamento dei mercati delle obbligazioni societarie statunitensi. Il ritmo degli acquisti in futuro continuerà ad essere guidato da misure di funzionamento del mercato, aumentando quando le condizioni si deteriorano e diminuendo quando le condizioni migliorano.

Lo strumento di credito alle imprese del mercato primario

Il Primary Market Corporate Credit Facility (PMCCF) è progettato per lavorare insieme al Secondary Market Corporate Credit Facility (SMCCF) per supportare il flusso di credito alle grandi società statunitensi di livello investment-grade in modo che possano mantenere le operazioni e la capacità aziendale durante il periodo di dislocazione relativo a COVID-19. Il PMCFF supporta la liquidità del mercato fungendo da sostegno per il finanziamento del debito aziendale.

In base al PMCCF, la Federal Reserve Bank di New York presta a una SPV. La SPV acquisterà obbligazioni qualificate e prestiti sindacati con scadenze fino a quattro anni sia come investitore unico in un'emissione di obbligazioni o come partecipante a un prestito o sindacato di obbligazioni all'emissione, dove la struttura può acquistare un massimo del 25 percento della sindacazione . Con il finanziamento del CARES Act, il Dipartimento del Tesoro si è impegnato a fare un investimento azionario di $ 75 miliardi nella SPV per il PMCCF e SMCCF, con uno stanziamento di $ 50 miliardi verso il PMCCF.

Alla data del 18 settembre non sono state effettuate transazioni PMCCF, né sono pervenute indicazioni di interesse.

Il doppio annuncio di SMCCF e PMCCF è stato ben accolto dal mercato. Tra il 23 marzo e il 6 aprile, gli spread di credito per le obbligazioni investment-grade sono diminuiti notevolmente. Sebbene il PMCCF non abbia acquistato obbligazioni dalla sua apertura, funge da sostegno nel caso in cui i mercati entrino in un altro periodo di stress.

Lo strumento di prestito titoli garantiti da attività a termine

Il Term Asset-Backed Securities Loan Facility (TALF) supporta il flusso di credito ai consumatori e alle imprese consentendo l'emissione di titoli garantiti da attività (ABS) garantiti da prestiti al consumo e alle imprese di nuova generazione.

Sotto il TALF, la Federal Reserve Bank di New York presta a una SPV. L'SPV metterà a disposizione dei titolari di determinati ABS con rating triplo A fino a 100 miliardi di dollari di prestiti a termine triennali garantiti da prestiti agli studenti, prestiti auto, prestiti con carta di credito, prestiti garantiti dalla Small Business Administration (SBA) e altri risorse. La Federal Reserve presta un importo pari al valore di mercato dell'ABS meno uno scarto di garanzia e il prestito è garantito in ogni momento dall'ABS. Con i finanziamenti del CARES Act, il Tesoro si è impegnato a fare un investimento azionario di $ 10 miliardi nella SPV.

A partire dal 18 settembre, il TALF ha concesso prestiti per 2,9 miliardi di dollari dal suo lancio il 20 maggio. I prestiti sono stati garantiti da ABS garantiti da SBA, titoli garantiti da mutui commerciali (CMBS) e ABS per finanziamenti premium e prestiti studenteschi.

L'annuncio e la presenza del TALF ha contribuito a migliorare sostanzialmente la liquidità nei mercati degli ABS, compresi quelli per CMBS e obbligazioni di prestito collateralizzato, con spread in alcuni settori ABS tornati vicini ai livelli normali. I tassi di interesse TALF sono attraenti per i mutuatari quando le condizioni di mercato sono stressate, ma non in condizioni normali. Sebbene lo strumento sia autorizzato a concedere prestiti fino a 100 miliardi di dollari, l'assorbimento totale sarà probabilmente molto inferiore a meno che le condizioni del mercato degli ABS non peggiorino.


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/q2UJnn8A9I8/fed-releases-powells-congressional-hearing-prepared-remarks-defends-poor-uptake-main in data Mon, 21 Sep 2020 13:41:22 PDT.