La Corte iraniana ordina l’amputazione delle dita di tre adolescenti ai sensi della legge della Sharia

Il tribunale iraniano ordina l'amputazione delle dita di tre adolescenti ai sensi della legge della sharia Tyler Durden Sun, 20/09/2020 – 08:10

Scritto da Jonathan Turley,

Abbiamo già discusso della brutalità delle nazioni islamiche che impongono la legge della Sharia medievale. L'Iran ha dato al mondo un'altra scioccante aggiunta alla lunga lista di decapitazioni, fustigazioni e altre forme di punizione islamica. Un "tribunale" ha disposto l'amputazione delle dita di tre adolescenti ritenuti colpevoli di furto.

Le fotografie rilasciate dall'agenzia di stampa statale del paese nel 2013 mostrano che la punizione è stata eseguita. Nelle immagini, un uomo bendato viene condotto a una sega rudimentale, dove due uomini incappucciati gli mettono la mano in una morsa.

( fonte: The Sun )

Un altro gira una maniglia che aziona una sega circolare che ghigliottina quattro dita dell'uomo.

( fonte: The Sun )

I tre prigionieri avranno quattro dita della mano destra segate.

Secondo Iran International , la Corte Suprema iraniana ha confermato la condanna della Sharia a Hadi Rostami, Mehdi Sharafian e Mehdi Shahivand, condannati per quattro capi di imputazione per rapina nella città settentrionale di Urmia.

I ragazzi si sono lamentati delle torture che hanno portato alle loro confessioni e, secondo quanto riferito, uno è in condizioni di salute disastrose dopo essersi tagliato un polso.

Ecco la disposizione contenuta nell'articolo 278 della legge sulla punizione islamica :

Articolo 278 – La punizione hadd per il furto è il seguente:

(a) Nella prima occasione, amputazione dell'intera lunghezza delle quattro dita della mano destra del ladro in modo tale che il pollice e il palmo della mano rimangano.

(b) Nella seconda occasione, amputazione del piede sinistro dall'estremità della manopola [sul piede] in modo tale che rimangano metà della suola e parte del luogo dell'unzione [durante l'abluzione].

(c) Nella terza occasione, l'ergastolo.

(d) Nella quarta occasione, la pena di morte anche se il furto viene commesso in carcere.

Nota 1 – Quando al ladro manca l'arto che deve essere amputato, sarà condannato alla pena prevista per i furti di ta'zir.

Nota 2- Per quanto riguarda il paragrafo (c) di questo articolo e altri furti che non rientrano nella categoria di ta'zir, se l'autore del reato si pente durante l'esecuzione della punizione e il Leader Supremo è d'accordo con il suo rilascio, s / sarà perdonato e rilasciato. Inoltre il Leader Supremo può sostituire la sua punizione con un'altra punizione ta'zir.

Si pensava che l'amputazione fosse stata gradualmente eliminata dall'arsenale di punizione di Teheran a metà degli anni 2000. Ma nel 2008, cinque criminali condannati per vari crimini, tra cui "agire contro Dio" e "corruzione su questa Terra", sarebbero stati sottoposti a "amputazione incrociata" dove le mani destre e i piedi sinistri degli uomini furono rimossi.

In un rapporto sul sistema giudiziario iraniano, Amnesty International ha dichiarato:

"L'amputazione è una tortura chiara e semplice e la somministrazione della tortura è un crimine ai sensi del diritto internazionale.

In quanto parte del Patto internazionale sui diritti civili e politici, l'Iran è legalmente obbligato a vietare la tortura in tutte le circostanze e senza eccezioni.

I responsabili di ordinare ed eseguire tali pratiche dovrebbero sapere che sono passibili di azione penale ai sensi del diritto internazionale ".

L'amputazione delle dita di questi minori è un'offesa ai concetti più basilari dei diritti umani e anzi dell'umanità stessa.


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/mt7XBiQyZyg/iranian-court-orders-amputation-fingers-three-teenagers-under-sharia-law in data Sun, 20 Sep 2020 05:10:00 PDT.