La Cina si vanta che le donne uiguri non sono più “macchine per la produzione di bambini” dopo aver “sradicato l’estremismo”

La Cina si vanta che le donne uiguri non sono più "macchine per la produzione di bambini" dopo aver "sradicato l'estremismo"

Il governo cinese potrebbe trattenere oltre 1 milione di uiguri musulmani turchi in campi di internamento – dove sono soggetti a lavori forzati, detenzioni arbitrarie, torture, abusi fisici e sessuali e separazione familiare – ma secondo il PCC, "sradicando l'estremismo, il le menti delle donne uigura nello Xinjiang sono state emancipate e sono state promosse l'uguaglianza di genere e la salute riproduttiva ".

Per questo motivo, "non sono più macchine per fare il bambino" e sono "più sicure e indipendenti".

Secondo China Daily , questi cambiamenti non sono stati causati dalla "sterilizzazione forzata" (nonostante le donne uiguri abbiano testimoniato che i funzionari nei campi di rieducazione le hanno costrette a prendere droghe sconosciute , a bere un " liquido bianco " che le ha rese incoscienti e a iniettarle una sostanza che ha fermato le mestruazioni ) – invece, dicono che un "calo significativo del tasso di crescita naturale della popolazione" è dovuto alla promozione della salute riproduttiva e delle politiche di pianificazione familiare.

Nel 2017, lo Xinjiang ha rivisto i suoi regolamenti sulla pianificazione demografica e familiare, stabilendo che tutti i gruppi etnici dovrebbero attuare una politica di pianificazione familiare unificata che consenta alle coppie nelle aree urbane di avere due figli e quelle nelle aree rurali tre.

Il rapporto del centro di ricerca afferma che misure contraccettive sicure, efficaci e appropriate sono ora disponibili per le coppie in età fertile nello Xinjiang e le loro decisioni personali sull'opportunità di utilizzare tali misure – che includono la legatura delle tube e l'inserimento di dispositivi intrauterini – sono pienamente rispettate. -China Daily

Un'indagine dell'Associated Press suggerisce il contrario.

Sebbene le singole donne abbiano già parlato in passato del controllo delle nascite forzate, la pratica è molto più diffusa e sistematica di quanto precedentemente noto, secondo un'indagine AP basata su statistiche governative, documenti statali e interviste con 30 ex detenuti, familiari e un ex detenuto istruttore del campo. La campagna degli ultimi quattro anni nella regione dell'estremo ovest dello Xinjiang sta portando a quello che alcuni esperti chiamano una forma di "genocidio demografico".

Lo stato sottopone regolarmente le donne delle minoranze a controlli di gravidanza e forza i dispositivi intrauterini, la sterilizzazione e persino l'aborto a centinaia di migliaia, le interviste ei dati mostrano . Anche se l'uso degli IUD e della sterilizzazione è diminuito a livello nazionale, è in forte aumento nello Xinjiang.

Le misure di controllo della popolazione sono sostenute dalla detenzione di massa sia come minaccia che come punizione per il mancato rispetto . Avere troppi bambini è una delle ragioni principali per cui le persone vengono mandate nei campi di detenzione, ha scoperto l'AP, con i genitori di tre o più persone strappati alle loro famiglie a meno che non possano pagare multe enormi. La polizia fa irruzione nelle case, terrorizzando i genitori mentre cercano bambini nascosti . -AP

Nel frattempo, gli utenti di Twitter non stanno acquistando la propaganda cinese:

Tyler Durden Gio, 01/07/2021 – 18:20


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/XisR53v18Mo/china-boasts-uyghur-women-are-no-longer-baby-making-machines-after-it-eradicated in data Thu, 07 Jan 2021 15:20:00 PST.