La Cina acquista mais americano, soia; Impegni commerciali tutt’altro che soddisfatti

La Cina acquista mais americano, soia; Impegni relativi agli accordi commerciali lungi dall'essere soddisfatti Tyler Durden Ven, 07/03/2020 – 16:45

Più o meno nello stesso periodo, il presidente Trump e il direttore del Consiglio economico nazionale Larry Kudlow hanno pompato lavoro, azioni e la ripresa a forma di V alla televisione nazionale giovedì mattina – Reuters ha citato un rapporto del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) secondo cui la Cina ha prenotato le sue prime vendite negli Stati Uniti di mais e soia poiché ha chiesto ai fornitori (nove giorni fa) di garantire che le spedizioni non fossero contaminate da COVID-19.

I lettori possono ricordare, dal primo giorno in cui è stato firmato l'accordo commerciale – abbiamo delineato come il numero di prodotti agricoli proposti esportati in Cina in base all'accordo fosse irrealistico .

Gli acquisti cinesi di prodotti agricoli statunitensi da quando è stato firmato l'accordo commerciale a metà gennaio sono stati deludenti. Con gli acquisti di oggi, siamo sorpresi che il presidente o Kudlow non abbia pompato i numeri, piuttosto Kudlow ha dichiarato: "Siamo molto scontenti della Cina".

Reuters, citando il rapporto USDA, ha affermato che "gli esportatori privati ​​hanno riferito di vendere 202.000 tonnellate di mais e 126.000 tonnellate di semi di soia per la consegna durante la campagna 2020/21 che inizia il 1 settembre".

Per più colore sulla Cina che non mantiene gli impegni commerciali previsti dall'accordo, ci rivolgiamo al Peterson Institute for International Economics (PIIE). Il loro tracker di accordi commerciali (ultimi dati di aprile), mostra che gli acquisti della Cina nell'ambito dell'accordo commerciale sono stati significativamente al di sotto dei livelli concordati.

Ancor prima che fosse firmato l'accordo commerciale – abbiamo delineato a dicembre, i dati di localizzazione delle navi non supportavano la Cina che acquistava prodotti agricoli dagli Stati Uniti – invece, abbandonarono i mercati nordamericani per quelli latinoamericani.

A giugno, abbiamo notato di nuovo; all'inferno non c'era modo che la Cina acquistasse abbastanza prodotti agricoli dagli Stati Uniti per soddisfare gli impegni. Basta guardare la mappa di tracciamento delle navi qui sotto (dall'inizio di giugno) – si è visto un enorme ingorgo di navi che trasportavano semi di soia dall'America Latina all'Asia – e solo alcune navi che trasportavano fagioli in Nord America.

Ciò che è evidente è che la Cina è prevedibilmente caduta al di sotto dei suoi impegni dell'accordo commerciale in quanto ora incolpa la pandemia di virus per gli acquisti ridotti.

L'amministrazione Trump dovrebbe essere chiara e ammettere che l'accordo commerciale è un vero disastro.


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/quu-ZCQCAXA/china-buys-us-corn-soybean-trade-deal-commitments-far-met in data Fri, 03 Jul 2020 13:45:00 PDT.