Incontra la mente dietro il “Crime Ring” di JPMorgan per la manipolazione di oro e argento

Incontra la mente dietro il "Crime Ring" di JPMorgan per la manipolazione dell'oro e dell'argento Tyler Durden Lun, 28/09/2020 – 17:20

C'è stato un tempo in cui il solo accenno alla manipolazione dell'oro in media "rispettabili" era sufficiente per etichettare uno perpetuo teorico della cospirazione con una fattoria di carta stagnola sul retro. Ciò è stato più o meno coincidente con un periodo in cui la manipolazione del mercato Libor, FX, ipotecario e obbligazionario era considerata impensabile, quando si credeva che gli High Frequency Traders "fornissero liquidità", quando si diceva che il mercato azionario non fosse manipolato dalla Fed, e quando i media sempre confusi, sempre desiderosi di prendere concetti finanziari "complicati" al valore nominale stabilito da un istituto egoista, non hanno mai osato mettere in discussione nulla.

Tutto ciò è cambiato nel novembre 2018, quando un ex commerciante di metalli preziosi di JPMorgan ha ammesso di essersi impegnato in uno schema di spoofing di sei anni che ha frodato gli investitori in contratti futures su oro, argento, platino e palladio. John Edmonds, allora 36 anni, si è dichiarato colpevole sotto sigillo nel Distretto del Connecticut per frode su merci, cospirazione per commettere frode, manipolazione dei prezzi delle materie prime e spoofing, una tecnica di negoziazione in cui i commercianti inondano il mercato con offerte "false" o chiedono di spingere il prezzo di un dato contratto futures al rialzo o al ribasso verso un prezzo più vantaggioso e per confondere altri trader o HFT che rispondono alle intenzioni del trader lanciando lo slancio nella direzione opposta. Come spiegò all'epoca il vicedirettore in carica dell'FBI Sweeney, "con la sua dichiarazione di colpevolezza, Edmonds ammise che intendeva introdurre informazioni materialmente false e fuorvianti nei mercati delle materie prime".

Poco più di un anno dopo, l'ex trader di metalli preziosi della Deutsche Bank David Liew si è seduto in un'aula di tribunale federale raccontando a una giuria come ha imparato a "falsificare" i mercati dai suoi colleghi e che considerava il comportamento "OK" perché era "così banale". Sfortunatamente per lui, le autorità federali non la vedevano in questo modo e hanno perseguito in modo aggressivo le grandi banche concessionarie per manipolazione del mercato in una varietà di mercati. La sua testimonianza ha portato a condanne per due dei suoi ex colleghi. Pochi giorni dopo, JP Morgan ha accettato di risolvere accuse simili con una multa record di $ 1 miliardo, ottenendo un'altra importante vittoria per il governo nella campagna quasi decennale per sradicare la manipolazione dai mercati dei metalli preziosi.

Oggi, Bloomberg sta finalmente raggiungendo anni di rapporti sulla "teoria della cospirazione", come questo articolo pubblicato qui nel 2014 e intitolato " Gold Rigging By Bullion Banks Exposed: The Complete Chart ", con una vasta denuncia sulla manipolazione e lo spoofing dei metalli preziosi scandalo, concentrandosi sul trading desk di metalli preziosi presso JPM e il suo top trader, Mike Nowak.

E sebbene Bloomberg inspiegabilmente non lo abbia menzionato nemmeno una volta nel suo lungo rapporto, la scrivania di Nowak era sotto la diretta competenza di Blythe Masters, che dal 2007 al 2014 era a capo di Global Commodities presso JPMorgan.

Il che è ironico perché risalendo al 2012, la folla del "cappello di carta stagnola" era in fermento con la speculazione secondo cui le banche centrali, forse in combutta con i grandi intermediari e occasionalmente aiutate dall'innesco dello slancio HFT, stavano cospirando per manipolare i prezzi dei metalli preziosi. Interrogato su questo in un'intervista con la CNBC , Masters ha negato che JPMorgan fosse coinvolto in qualsiasi manipolazione, e invece ha insistito sul fatto che la scrivania di metalli preziosi di JPM fosse considerata un "business guidato dal cliente".

"La nostra attività è un'attività guidata dal cliente in cui eseguiamo per conto dei clienti per aiutarli a raggiungere i loro … obiettivi di gestione del rischio", ha affermato Blythe Masters prima di affermare che la banca gestisce un "bilancio equilibrato", dove è lungo e le posizioni corte sono sempre pareggiate. Ma la battuta finale è stata quando Master, che è forse meglio conosciuto per aver scoperto il Credit Default Swap, ha detto che manipolare i mercati a vantaggio delle posizioni della banca a scapito dei clienti sarebbe "sbagliato, e noi non lo facciamo".

Ops.

I maestri abbandonarono tranquillamente JPM due anni dopo, forse intuendo che i regolatori stavano iniziando a fiutare il business dei metalli preziosi e subito dopo essere stata nominata dalla FERC per aver organizzato la manipolazione dei mercati energetici in California e nel Midwest (JPM ha stabilito $ 410 milioni). Sfortunatamente per il suo ex subordinato, Mike Nowak, che fino a poco tempo fa era il principale commerciante di metalli preziosi JPM, ora è nel mirino di un caso RICO senza precedenti in cui si sostiene che il suo trading desk operasse come una cospirazione criminale in corso a causa del suo abuso di "spoofing" a strategia che è stata accusata di manipolazione illegale del mercato che potrebbe aver causato il flash crash del 2010. Ma di più su Blythe tra un secondo.

In un lungo articolo che descrive in dettaglio l'indagine federale sulla scrivania di Nowak, Bloomberg rivela come il piano di Nowak è stato esposto al mondo dopo che i regolatori sono venuti a bussare e gli ex subordinati si sono rivoltati contro di lui, e come la 'pratica dello spoofing' è arrivata per la prima volta a JPMorgan insieme a diversi volti nuovi di Bear Stearns, che JPM "ha acquistato" nel 2008 in un accordo con il sostegno del governo per pochi centesimi sul dollaro.

La testimonianza di Edmonds e di altri commercianti di voltagabbana potrebbe aiutare a ottenere verdetti di colpevolezza contro Nowak e tre coimputati di JPM. Se i pubblici ministeri ottengono più verdetti di colpevolezza contro Nowak e il suo team, potrebbe creare un nuovo precedente per il modo in cui le grandi banche utilizzano strumenti come RICO per inseguire le grandi banche.

Nell'accusa di Nowak e altri, i pubblici ministeri stanno testando un'insolita applicazione di una legge formulata per combattere i mafiosi, il Racketeer Influenced and Corrupt Organizations Act. I pubblici ministeri affermano che il trading desk di Nowak è stata un'operazione criminale di racket entro i confini della più grande banca americana . I trader sulla scrivania di Nowak si sono impegnati nello spoofing come pratica aziendale principale, facendolo più di 50.000 volte in quasi un decennio, hanno detto.

Il Dipartimento di Giustizia ha notoriamente utilizzato lo statuto RICO per abbattere i boss della mafia e le bande di droga. Ha utilizzato altri statuti per estorcere sanzioni e accuse di colpevolezza alle grandi banche accusate di manipolazione del mercato. Ma sono passati decenni da quando il governo ha tentato di applicare la legge anti-racket ai membri del trading desk di una grande banca, mettendo Nowak e altri nel mirino una volta addestrati su artisti come i Latin Kings e la famiglia criminale Gambino.

Come è stato tradizionalmente il caso in vari casi del DoJ contro gli spoofer di Wall Street, le prove includono le estese e schiaccianti trascrizioni delle chat dei trader di Bloomberg ottenute dal tribunale. Bloomberg offre un esempio all'inizio del rapporto.

A quel punto, invece di portare a termine l'acquisto, Nowak ha ricevuto un messaggio istantaneo da un manager di Bear Stearns dall'altra parte della strada: "Smith si limita a fare un'offerta per … vendere".

Ecco un altro scambio non troppo sottile.

Mentre gran parte dei dettagli dietro il caso DOJ erano già noti al mercato, per la prima volta il rapporto spiegava come i procuratori federali con sede nel Connecticut si fossero inizialmente imbattuti nel banco dei metalli preziosi JPM. Mentre il DoJ stava concentrando l'attenzione sulla manipolazione del mercato con casi che coinvolgono FX e altre classi di attività, i pubblici ministeri hanno iniziato a cercare modelli nei dati di trading grezzi forniti dagli scambi. Quando hanno cercato singoli trader che annullassero uno stuolo di ordini da un lato mentre eseguivano dall'altro, lo hanno notato come un possibile esempio di spoofing. Rapidamente, gli scambi effettuati da Edmonds e altri membri della scrivania di Nowak si sono distinti.

Si può immaginare che quando i pubblici ministeri hanno deciso di "scuotere l'albero" e di confrontare Edmonds con le prove, lui ha subito piegato. La squadra si assicurò presto un altro testimone collaborante dalla parte di Bear Stearns, e se ne andarono.

L'arresto di Nowak – che era anche nel consiglio di amministrazione della LBMA (che si autodefiniva come "l'autorità mondiale sui metalli preziosi") fino a quando non è stato avviato nel settembre 2019 una volta che le accuse contro di lui sono state rivelate

… ha inviato un'onda d'urto attraverso l'industria mentre altri si chiedevano se potevano anche essere esaminati: perché "se potesse essere sottoposto a controllo, non potrebbe nessuno?"

Il processo di Nowak è in corso per il prossimo anno, secondo i documenti del caso. Un esperto ha detto che le probabilità saranno contro Nowak poiché il governo dovrebbe essere in grado di utilizzare un accordo di JPMorgan a suo favore.

"L'azienda – e tutte le sue informazioni e tutto il suo personale – è ora seduto al tavolo dei pubblici ministeri", ha detto un avvocato.

Curiosamente, in una difesa non troppo banale, Bloomberg ha spiegato che Nowak credeva che lo spoofing fosse più o meno necessario per aiutare i trader umani a respingere le aziende HFT guidate da algoritmi dal sottrarre tutti i profitti. Potrebbe avere ragione. Ecco come Bloomberg descrive il tentativo dei manipolatori di mercato di HFT emergenti di rubare quote di mercato a tali manipolatori affermati sono JPM:

Per generazioni, i metalli sono passati di mano in pozzi a gran voce dove centinaia di commercianti urlavano prezzi e oscenità. Nowak, introverso e intelligente, è arrivato in tempo per il commercio elettronico e per i problemi che poneva. Aziende e individui con connessioni Internet veloci e algoritmi proprietari stavano entrando e uscendo dalle posizioni per trarre profitto dai piccoli movimenti giornalieri dei prezzi.

Per i lettori di lunga data, niente di tutto questo è una novità, dopotutto questa è precisamente la dinamica che abbiamo spiegato per la prima volta nel 2009 e che abbiamo visto crescere e prosperare per gran parte degli anni 2010. Allo stesso tempo, alcuni dei commercianti più importanti di Wall Street si stavano impegnando direttamente con questi HFT in una furiosa battaglia di vita o di morte, mentre gli umani cercavano costantemente di superare in astuzia le macchine. Uno di questi approcci era quello di falsificarli (la centrale elettrica HFT Citadel ha recentemente intentato una causa per essere stata "frodata" dagli umani che hanno falsificato con successo i suoi algos).

I trader di grandi operazioni come JPMorgan hanno scoperto che entro un secondo dall'offerta, il loro prezzo veniva spesso contrastato da trader ad alta frequenza che abbinavano e chiudevano una posizione prima che i trader avessero la possibilità di completare il loro affare. Questi algoritmi non solo hanno accelerato le negoziazioni, ma hanno anche creato uno slancio nel mercato che ha allontanato i prezzi dagli obiettivi dei trader.

Anche questo è stato spiegato su questo sito nel 2018 in "" Momentum Ignition "- Spiegazione del fenomeno parassitario del mercato 'Stop Hunt' ." Allora era anche chiamata teoria del complotto. Si scopre che non lo era.

Un modo per superarli in astuzia, dicono gli attuali ed ex broker e trader, era presentare e rimuovere un'offerta sul lato opposto del mercato. Ciò indurrebbe gli algoritmi a ricalcolare l'offerta e la domanda di mercato, lasciando ai trader un'apertura per concludere l'affare al prezzo desiderato.

All'inizio, alcuni dei commercianti di Nowak stavano tentando di contrastare gli algos piazzando un unico grande ordine di fronte a quello che volevano riempire, secondo i pubblici ministeri. La svolta dei trader Bear è stata quella di inserire più ordini, a prezzi diversi, che in totale erano sostanzialmente più grandi dell'ordine autentico, una tecnica che il governo chiama stratificazione. Gli ordini, effettuati in rapida successione dopo l'ordine autentico, sarebbero stati annullati non appena l'ordine autentico fosse stato eseguito. Pensa a come cercare di vendere un hamburger. Evoca una folla davanti al tuo hamburger, creando la percezione della domanda. Quando un vero cliente si fa avanti e compra l'hamburger, fai sparire la folla.

Sebbene questa strategia sia familiare a tutti coloro che desiderano creare un ronzio, come le false linee per acquistare iPhone davanti agli Apple Store, il problema è che almeno nei mercati dei capitali lo spoofing è illegale. Sfortunatamente, poiché anche gli HFT erano legali – e non avrebbero mai dovuto essere consentiti in un mondo post-Reg-NMS – ha lasciato i trader che facevano affidamento sui propri dispositivi per superare in astuzia i robot, ed è per questo che lo spoofing è diventato sempre più popolare e diffuso.

La stratificazione ha funzionato nei mercati dei futures in parte perché i partecipanti vedono una raffica di offerte di acquisto e vendita secondo per secondo, ma non chi le fa . E mentre un grande ordine potrebbe risaltare, molti piccoli potrebbero non esserlo. Ciò ha reso importante avvertire i colleghi quando la stratificazione era in corso. Uno degli ex commercianti di Bear ha fatto proprio questo per un nuovo collega di JPMorgan all'inizio del 2009, secondo i pubblici ministeri.

"Quindi sai che è gregg fare offerte per il futuro cercando di ottenere un po 'di sconto", ha scritto l'allume di Bear. "Nel caso in cui stavi guardando alcune grandi offerte entrare nel mercato."

In quel momento, Smith ha effettuato un ordine per la vendita di sette futures sull'oro mentre proponeva di acquistare 77. L'attività è stata visualizzabile per 59 secondi prima che Smith vendesse tre dei suoi contratti e annullasse il suo sciame di ordini di acquisto.

"Appreesh", ha risposto il collega, "ha funzionato!"

Complessivamente, Smith, un commerciante di oro di piombo, ha eseguito circa 38.000 sequenze di stratificazione nel corso degli anni, o circa 20 al giorno, hanno detto i pubblici ministeri nei documenti. (Smith si è dichiarato non colpevole). Lo stesso Nowak commerciava principalmente opzioni, ma si immergeva nel mercato dei futures per coprire quelle posizioni. Ha provato la stratificazione nel settembre 2009, secondo i documenti, e ha continuato a utilizzare la tecnica circa 3.600 volte.

Allora qual è stato il danno?

Ebbene, secondo il governo, i trader di JPMorgan hanno causato decine di milioni di dollari di perdite per quelli dall'altra parte delle transazioni – che includevano non solo gli HFT ma anche i trader regolari al dettaglio – e "danneggiato l'integrità del mercato". Di conseguenza, il trading desk di metalli preziosi di JPMorgan – che porta fino a $ 250 milioni di profitti annuali – ha generato milioni di dollari in guadagni illegali.

Ciò che può spiegare la sfacciata manipolazione non solo a JPM ma a ogni altro abnk è che la CFTC – quei regolatori sdentati una volta guidati dal compianto Bart Chilton – ha esaminato le accuse di manipolazione del mercato del mercato dell'argento da parte di JPMorgan non una, non due, ma tre volte … e non ho trovato nulla (con molta beffa ).

A Nowak, che ricopriva ruoli di leadership nell'LME e nella London Bullion Market Association, è stato chiesto di spiegare l'attività della banca. Nel 2010, ha partecipato a due giorni di interviste con gli investigatori della CFTC, spiegando le strategie di trading della banca.

"Per quanto ne sai, i trader di JPMorgan nel gruppo dei metalli hanno presentato offerte e offerte al mercato che non intendevano eseguire e poi le hanno ritirate prima di essere colpite o revocate?" ha chiesto un investigatore della CFTC.

" No ", ha risposto Nowak.

La CFTC ha chiuso la terza di queste tre indagini nel 2013 senza agire. JPMorgan ha citato quelle indagini CFTC mentre si difendeva da cause civili, accusando i querelanti di rimproverare "teorie non plausibili" sulla manipolazione dei futures sull'argento che sono state respinte dai regolatori.

Si scopre che quelle teorie non erano solo plausibili ma vere, e sono state convalidate solo grazie a un giovane procuratore emergente di nome Avi Perry, un assistente procuratore degli Stati Uniti nel Connecticut con una laurea in legge a Yale. Come afferma Bloomberg " Perry non ha deciso di prendere di mira l'operazione di JPMorgan tanto quanto il trading di JPMorgan lo ha trovato".

Perry ha iniziato a cercare la manipolazione del mercato intorno al 2018, poiché il Dipartimento di Giustizia stava aumentando il suo gioco nell'area. Per anni, i pubblici ministeri hanno costruito casi di manipolazione del mercato dando seguito a suggerimenti e raccogliendo dati commerciali sui sospetti. Ora stavano facendo immersioni profonde nei dati grezzi per scoprire obiettivi, analizzando i record archiviati direttamente con gli scambi.

Nella mischia in tempo reale dei mercati dei futures, dove le offerte vengono fatte e tirate tutto il giorno, è quasi impossibile distinguere una potenziale manipolazione. Ma il governo aveva un vantaggio. Il feed di dati delle operazioni include le credenziali di scambio di ciascun trader, consentendo agli investigatori di individuare schemi sospetti e attribuirli a individui.

Perry aveva anche una preziosa guida al mercato. Il suo capo investigatore dell'FBI, Jonathan Luca, in precedenza ha lavorato come commerciante di futures su oro e argento presso Morgan Stanley . Insieme, hanno creato uno schermo per i dati sul trading di metalli preziosi. L'idea, secondo due persone che hanno familiarità con l'analisi, era di mostrare sequenze in cui un trader inseriva e cancellava una profusione di ordini da un lato del mercato mentre eseguiva uno scambio dall'altro. Più grande è la discrepanza tra offerte autentiche e tirate, e più un determinato trader lo ha fatto, hanno detto, più sarebbe stata considerata una bandiera rossa per potenziale spoofing.

Quando hanno eseguito lo schermo, i trader di JPMorgan si sono distinti.

Il resto è storia, e due anni dopo JPMorgan sta affrontando un record di $ 1 miliardo di schiaffi, che si presume sia una frazione dei profitti realizzati dalla banca manipolando oro e argento per oltre un decennio, e alcuni trader sono pronti a spendere alcuni mesi in carceri di minima sicurezza in stile "Club Fed".

Tuttavia, non è arrivato senza complicazioni. I lettori potrebbero ricordare uno degli altri importanti nomi di manipolatori d'oro menzionati qui negli ultimi dieci anni, quello dell'ex capo ufficio d'oro di UBS a Zurigo, Andre Flotron (menzionato qui , qui , qui e qui ). Bene, Andre ha camminato dopo che Perry non è riuscito a presentare un caso convincente e la maggior parte delle accuse contro l'ex commerciante di oro UBS sono state archiviate e lui è stato assolto. Secondo Bloomberg, gli avvocati della difesa e persino alcuni procuratori di frode si sono chiesti se l'iniziativa di spoofing del governo fosse in declino.

Ma Perry non si è arreso e nel 2018 i suoi capi lo hanno reclutato per un lavoro presso la sezione frodi del Dipartimento di Giustizia a Washington, i cui procuratori hanno costruito alcuni dei più grandi casi di criminalità aziendale negli Stati Uniti. Con l'analisi del trading in mano, è andato alla ricerca di persone che potessero parlare.

Non è chiaro come Perry e l'FBI abbiano contattato Edmonds, che a volte aveva piazzato ordini con ben 400 contratti sul lato opposto di uno autentico, ma probabilmente lo hanno fatto senza dare l'allarme all'interno di JPMorgan. Edmonds aveva lasciato JPMorgan nel 2017 dopo aver rifiutato l'offerta della banca di trasferirsi a Singapore, e nell'autunno del 2018 stava lavorando in un'altra banca.

Perry e il suo team hanno parlato con Edmonds almeno due volte nelle settimane prima che si recasse in Connecticut per presentare la sua dichiarazione segreta di colpevolezza il 9 ottobre 2018.

Diversi mesi dopo, Perry si assicurò la collaborazione di uno dei trader Bear che si trasferì a JPMorgan. Dichiarandosi colpevole, quel commerciante ha detto di aver manipolato personalmente le operazioni mentre lavorava dagli uffici di New York, Londra e Singapore, e ha affermato che le operazioni contraffatte sono state un appuntamento fisso in banca per quasi un decennio.

Tuttavia, nell'ufficio di Nowak c'erano pochi segni di nuvole scure. Sebbene le banche spesso mettano in congedo le persone quando potrebbero essere in corso azioni legali, Nowak e Smith sono rimasti alle loro scrivanie anche dopo che le accuse contro Edmonds sono state rese pubbliche nel novembre 2018.

Le cose si sono poi rapidamente intensificate e, per i pubblici ministeri, le prove si adattano al modello per una cospirazione racket, alias RICO, la più famosa utilizzato nei casi contro le famiglie mafiose negli anni '70 – un modello di illegalità nel tempo, con individui che lavorano insieme per promuovere gli obiettivi della presunta impresa criminale. Le accuse di racket furono mosse contro Michael Milken nel 1989 ma caddero quando raggiunse un accordo con le autorità. Lo statuto è stato applicato con successo all'inizio degli anni '90 contro otto commercianti nelle fosse di soia del Chicago Mercantile Exchange, secondo Bloomberg.

Utilizzando il modello RICO, entro il riepilogo del 2019, Perry si era assicurato l'accusa del governo contro Nowak, Smith e un terzo commerciante. È stato depositato sotto sigillo presso il tribunale federale di Chicago, dove hanno avuto luogo i traffici. Le accuse sono state rese pubbliche a settembre e Nowak è comparso in manette presso il tribunale federale di Newark, nel New Jersey, accusato di cospirazione per partecipare o condurre un'impresa criminale di racket, tentata manipolazione dei prezzi, frode bancaria, frode telematica, frode su merci e spoofing. Oltre alla mezza dozzina di persone che sono state accusate, i documenti del governo si riferiscono ad altre sette persone come co-cospiratori non incriminati. Non è chiaro se qualcuno di loro abbia collaborato o quali informazioni aggiuntive possano aver fornito nel corso dell'anno successivo.

Il processo di Nowak è previsto per il prossimo anno e il governo dovrebbe essere in grado di utilizzare il recente accordo di JPMorgan da 1 miliardo di dollari a suo favore, ha detto Bloomberg citando Michael Koenig, un ex procuratore federale che ora è un partner di Hinckley, Allen & Snyder che ha aggiunto che " l'azienda – e tutte le sue informazioni e tutto il suo personale – è ora seduto al tavolo della procura ".

* * *

Eppure ora che tutte le teorie cospirative "stagnola" che coinvolgono il banco di scambio di materie prime di JPMorgan sono state confermate, la banca è pronta a pagare $ 1 miliardo per risolvere tutti i casi legali in corso (ed è ancora un altro motivo per cui Jamie Dimon è più ricco di te), e un gruppo di commercianti può finire in prigione per alcuni mesi, un nome è stranamente mancante.

Quello di Blythe Masters, la persona che era responsabile di tutto il trading di materie prime di JPMorgan nel periodo 2007-2014, quando la maggior parte di questi trader ha iniziato l'attività di spoofing.

Mentre aspettiamo di scoprire come e perché il DOJ ha perso questo membro chiave di JPMorgan che ha supervisionato e reso possibile lo spoofing per quasi un decennio, e che è stato precedentemente arrestato dalla FERC per aver manipolato in modo simile il mercato dell'energia in California e Michigan (perché si limitava a truccare l'oro i prezzi non erano abbastanza per la banca che voleva anche fare il chiaro di luna come Enron), ricorderemo ai lettori un'intervista rilasciata da Masters alla CNBC nel 2012 in cui un argomento primario , ironia della sorte, era se la ditta di Jamie Dimon manipolava o meno i prezzi dei metalli preziosi , e in particolare l'argento.

Ciò che seguì fu – come sappiamo ora – una valanga di bugie:

  • "Il business delle materie prime di JPM non consiste nello scommettere sui prezzi delle materie prime ma nell'assistere i clienti" … "si tratta di assistere i clienti nell'esecuzione, nella gestione dei loro rischi e nell'assicurare l'accesso al capitale in modo che possano fare il tipo di grandi investimenti a lungo termine che sono necessario a lungo termine per espandere l'offerta di materie prime "…
  • "C'è stata un'enorme quantità di speculazioni su questo argomento, in particolare nella blogosfera . Penso che la sfida sia che rappresenta un malinteso come la natura della nostra attività. Come ho detto prima, la nostra attività è un'attività basata sul cliente in cui operiamo per conto dei clienti per raggiungere i propri obiettivi finanziari e di gestione del rischio. La sfida è che i commentatori non lo vedono. Quindi, per darti un esempio specifico, immagazziniamo una quantità significativa di materie prime, ad esempio l'argento, per conto dei clienti in cui gestiamo caveau New York City, Singapore e Londra. E spesso quando i clienti hanno quel metallo immagazzinato nelle nostre strutture, lo coprono a termine attraverso JPMorgan che a sua volta si copre nei mercati delle materie prime. Se vedi solo le coperture e la nostra attività in il mercato dei futures, ma non sei a conoscenza della posizione del cliente sottostante che stiamo coprendo, ciò suggerirebbe in modo impreciso che stiamo gestendo un'ampia posizione direzionale. In effetti non è questo il ca se per niente.
  • "Abbiamo posizioni di compensazione. Non abbiamo alcun interesse nel fatto che i prezzi aumentino o diminuiscano. Piuttosto, stiamo gestendo un libro abbinato piatto o relativamente piatto.

E la battuta finale dell'intervista del 2012:

"Quello che è comunemente là fuori è che JPMorgan sta manipolando il mercato dei metalli. Non fa parte del nostro modello di business. Sarebbe sbagliato e noi non lo facciamo".

Otto anni dopo, JPMorgan sta pagando $ 1 miliardo perché stava manipolando il mercato dei metalli e mentiva al riguardo. Il che solleva la domanda: questo significa che anche la manipolazione fa parte del modello di business di JPM? Non vediamo l'ora che qualcuno faccia questa domanda a Jamie Dimon alla prossima chiamata sugli utili di JPMorgan


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/2rZloBfyhsY/how-jpms-precious-metals-trading-desk-manipulated-markets-crime-ring-within-bank in data Mon, 28 Sep 2020 14:20:11 PDT.