Il declassamento del dollaro della Fed scatenerà uno spostamento strutturale senza precedenti

La svalutazione del dollaro della Fed scatenerà uno spostamento strutturale senza precedenti Tyler Durden Ven, 31/07/2020 – 15:45

Sia che si tratti semplicemente del continuo declassamento del dollaro da parte di una Fed che è andato in tilt sulla stampa di denaro, o di una transizione storica dall'attuale valuta di riserva globale, il recente forte calo nella valuta degli Stati Uniti è tutto ciò di cui Wall Street sta parlando , con alcuni come Goldman che arrivano al punto di avvertire che "stanno emergendo preoccupazioni reali" sul dollaro USA come valuta di riserva globale (ed è un motivo per cui la banca sta acquistando oro).

Anche il CIO di Michael BofA, Michael Hartnett, non ha resistito alla tentazione di commentare il dollaro e, nella sua ultima nota settimanale del Flow Show, ha discusso di ciò che sta rapidamente emergendo come la più grande storia del 2020.

Ma prima di arrivarci, ecco Hartnett per il 2020, per la prima volta guardando l'anno in cifre:

  • Morti Covid-19> 670k
  • Perdita del PIL globale $ 10tn
  • Reclami statunitensi> 50 milioni
  • Disavanzo di bilancio USA> 40% del PIL del secondo trimestre
  • SPOSTA indice sempre basso
  • Contanti a margine $ 5 tn,
  • Le società statunitensi raccolgono $ 2,7 miliardi,
  • La capitalizzazione globale del mercato azionario si arresta di $ 30, quindi di $ 25.

… quindi in termini di rendimenti, dove l'oro non è sorprendentemente l'asset più performante:

… e poi, legando tutto insieme, dimostrando perché $ 20 trilioni sono il numero più importante per il 2020: che, come spiega lo stratega BofA, è il totale dello stimolo politico globale scatenato finora nel 2020 e costituito da $ 8,5 TN in denaro e $ 11,4 TN stimolo fiscale (non include nessuno degli stimoli fiscali statunitensi di Fase IV contro i quali il Congresso sta combattendo ora).

Con questo tsunami fiscale e monetario non sorprende che gli investitori si stiano affollando per la sicurezza deflazionistica dell'oro e delle obbligazioni e che scarichino la valuta in cui tutta questa nuova liquidità viene creata dal nulla, il dollaro.

Come afferma Hartnett, osservando i mercati dell'orso del dollaro, nuovi massimi dell'oro tendono ad emergere su temi di "svalutazione del dollaro", e osserva che i due grandi mercati dell'orso del dollaro erano negli anni '70 e 2000, con attività che sovraperformavano quei decenni in azioni dei mercati emergenti, materie prime , small cap e stock di valore.

Ovviamente, l'oro – in quanto valuta "difficile" – dovrebbe sovraperformare tutto, e sicuramente l'afflusso abbastanza recente di fondi d'oro è fuori scala, con 16,7 miliardi di dollari allocati nelle ultime 6 settimane, mentre altri importanti flussi di fondi includono un aumento del credito : $ 210bn con un record di 12 settimane afflusso di IG, HY e EM obbligazioni), $ 75.9BN di fondi del mercato monetario negli ultimi 11 settimane dopo $ 1.2tn afflusso.

Nel frattempo, come spiega Hartnett guardando i clienti privati ​​di BofA, c'è molto più acquisto di oro sul ponte: l'asset allocation attuale è del 58,7% di azioni, debito del 22,0%, liquidità del 13,0%, riduzione delle disponibilità in contanti per 3 settimane consecutive (prima volta nel 2020 – Grafico 5); Allo stesso tempo, il loro ETF di metalli preziosi detiene una percentuale del portafoglio ETF in aumento (2,3%) ma ben al di sotto del picco del 9,3% del 2012. Quindi possono e compreranno molto di più.

Flussi di fondi a parte e aumento dell'oro a parte, Hartnett fa un passo indietro per osservare le più grandi storie dell'anno scatenate dalla svalutazione del dollaro, che includono:

  • la prossima era di governo più grande, mondo più piccolo,
  • politica fiscale non convenzionale accelerata dalla pandemia, preannunciata da un aumento dell'oro e da un indebolimento del dollaro USA, meglio posizionata per materie prime, obbligazioni HY e titoli RoW lunghi rispetto a titoli statunitensi;
  • Gli anni 2010 sono stati un decennio di liquidità, globalizzazione, profitti;
  • Il 2020 sarà un decennio di deficit, localizzazione, ridistribuzione;
  • War on Inequality significa che la politica monetaria non convenzionale degli anni 2010 deve essere sostituita da politiche fiscali non convenzionali degli anni 2020 … MMT, UBI, perdono del debito, sindacalizzazione (Grafico 8).

Pur non essendo centrale nella tesi di Hartnett, vede due risultati per i mercati: un grande successo nell'S & P preceduto da un "tuffo estivo".

Big top: picco delle attività di rischio 2020 molto probabilmente al momento del vaccino, piena capitolazione da parte degli orsi, tassi di interesse più elevati (US $ più bassi + rendimenti più alti = risk-off); nota la storia dei grandi rally del mercato ribassista prevede un massimo di SPX 3300-3600 tra agosto e gennaio.

Summer dip: calo estivo in SPX a 3050 plausibile data l'azione dei prezzi cross-asset sulla credenza universale nella soppressione dei tassi di interesse e sul declassamento in dollari USA di $ USA (rendimenti più bassi + rendimenti più bassi = rischio); gli scambi positivi estivi di Fed, tecnologia e credito stanno raggiungendo un picco

E, come al solito, il dollaro USA è l'indicatore principale di tutti i principali cambiamenti perché:

  • US $ = 62% delle riserve FX globali (Euro = 20%, JPY = 6%, GBP = 4%, CNY = 2% – Grafico 10);
  • US $ = 45% delle riserve FX globali nel 1992 ; le riserve globali di valuta estera sono $ 12tn (+ $ 10tn dal 2001 – 9/11 e Cina / OMC – Grafico 9);
  • Le quote di riserva in valuta estera di Euro (con unione fiscale dell'UE) e Cina (nella guerra tecnologica con gli Stati Uniti) potrebbero aumentare rispetto agli Stati Uniti.

Nel frattempo, l'attività più importante a breve termine non è né l'oro, né il dollaro, né le attività a rischio, ma il petrolio che è "ora chiave per la rotazione autunnale" poiché il consenso rimane ostinatamente trincerato nel portafoglio deflazionistico: " se un oro più alto, un dollaro USA più debole (Grafico 11) seguito da petrolio> $ 50 / b posizioni deflazionistiche che potrebbero rompersi (Grafico 12) …

soprattutto se Fed YCC significa che i rendimenti obbligazionari smetteranno di sottovalutare le aspettative (in media di 100 pb dal 2008). "


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/dUWcpOdLrQg/feds-dollar-debasement-will-trigger-unprecedented-structural-shift in data Fri, 31 Jul 2020 12:45:22 PDT.