Gli studenti britannici affermano di essere trattati come “prigionieri” a causa delle misure COVID draconiane

Studenti britannici affermano di essere trattati come "prigionieri" a causa delle misure COVID draconiane Tyler Durden Lun, 28/09/2020 – 05:00

Scritto da Paul Joseph Watson tramite Summit News,

Gli studenti delle università di tutto il Regno Unito vengono trattati come “ prigionieri '' poiché il coronavirus draconiano prescrive che mangiano da soli, non possono uscire e sono costretti a isolarsi dagli altri o ad affrontare la sospensione.

Le interviste con gli studenti dell'Università di Edimburgo illustrano quanto siano prepotenti le nuove regole, con gli studenti che devono portare le proprie posate e mangiare da soli a banchi distanziati in stile esame mentre la stanza è costantemente sorvegliata da monitor che assicurano che non violino i protocolli.

"Ora hanno tolto l'opzione da asporto e mi è stato detto che tutti sono costretti a mangiare da soli e non possono alzarsi dal loro tavolo assegnato per più cibo o acqua", ha detto Liberty Phelan, che dirige il giornale studentesco.

"Ci sono enormi code per entrare nella sala da pranzo e il personale conduce gli studenti ai tavoli, quindi non puoi nemmeno scegliere con chi sederti accanto", ha aggiunto.

"Negli alloggi è consentita solo un'altra persona nella tua stanza, ma alcune persone hanno fatto feste e la polizia è stata chiamata", ha detto Phelan.

Un altro studente che desiderava rimanere anonimo dice che gli studenti hanno iniziato a saltare i pasti per evitare del tutto l'esperienza.

La studentessa del primo anno Florence Carr-Jones ha detto che gli ispettori hanno pattugliato le residenze, assicurandosi che non ci si potesse divertire.

"Le guardie di sicurezza vagano per i corridoi la sera bussando a porte rumorose, minacciando multe e sospensioni", ha detto.

L'università ha anche chiamato la polizia sugli studenti per aver organizzato feste illegali, avvertendoli che rischiano di essere cacciati.

Agli studenti viene anche detto che non possono uscire questo fine settimana e sarà legalmente vietato tornare a casa per Natale.

"Nemmeno i terroristi sono trattati così male", ha osservato l'ex eurodeputata del partito Brexit Alexandra Philips.

Immagina di essere entusiasta di iniziare il tuo primo anno all'università e di incontrare un gruppo di nuovi amici, solo per scoprire che sei trattato come un prigioniero e non ti è nemmeno permesso di uscire o avere contatti sociali con più di una persona.

Come abbiamo sottolineato in precedenza , le strade del Regno Unito sono ora pattugliate anche da "forze dell'ordine COVID" che stanno scrutando nelle finestre e nelle cassette delle lettere per assicurarsi che i pub e i club privati ​​membri non rimangano aperti oltre il nuovo coprifuoco delle 22:00.

Il governo britannico ha anche incoraggiato i cittadini a spiarsi a vicenda e segnalare i loro vicini alle autorità nonostante il fatto che i casi di coronavirus e i ricoveri siano praticamente diminuiti, con un aumento relativamente minore dei casi dovuto a più test e un numero enorme di falsi positivi.

* * *

Nell'era della censura di massa della Silicon Valley È fondamentale restare in contatto. Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui . Inoltre, ho urgentemente bisogno del tuo sostegno finanziario qui .


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su ZeroHedge all’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/hMeQZvhpCbo/british-students-say-theyre-being-treated-prisoners-due-draconian-covid-measures in data Mon, 28 Sep 2020 02:00:00 PDT.