Nessun motivo per essere gentile

La Corte costituzionale federale, più precisamente il Secondo Senato con il giudice Peter M. Huber come relatore, ha dichiarato incostituzionale la legge sul rent cap di Berlino e la sua decisione può essere tranquillamente definita conservatrice, nel senso politico del termine. Non solo delle sue conseguenze, tanto redditizie per le persone con capitale quanto devastanti per le persone senza, ma anche e soprattutto nella sua interpretazione e formazione dell'ordine costituzionale: lo stato di Berlino potrebbe aver supposto che stesse regolando la Berlino mercato immobiliare che si è trasformato in una spirale di follia completa, ma niente del genere; in verità, la questione dei livelli dei canoni resta solo una questione di contrattazione civile autonoma privata alla quale sin dai tempi del liberalismo ottocentesco ha risposto esclusivamente il Codice Civile Federale, precludendo ogni ingerenza legislativa a livello statale, stato di cose che permane autorevole per il presente e il futuro come “prassi statale e tradizione normativa”. Cosa potrebbe esserci di più conservatore di quello?

È lecito dirlo apertamente? Oppure questo mette in discussione l'integrità della Corte costituzionale federale ?

Il problema del BVerfG come attore politico e della critica BVerfG come strumento politico è antico quanto il tribunale stesso. Il tribunale decide regolarmente le controversie tra i poli di tensione conservatori e progressisti, e quindi assegna la vittoria e la sconfitta da una parte o dall'altra. Come con altri tribunali, la sua accettazione dipende dal fatto che riesca a convincere anche al rispettivo perdente che è solo la legge e non il potere a cui deve la sua sconfitta. Questo è ancora più impegnativo per i tribunali costituzionali che per i tribunali regolari, perché nelle controversie dinanzi a loro sono in gioco le stesse regole e procedure che in una democrazia aprono il campo della tensione conservatrice / progressista in primo luogo. Questo è il motivo per cui la democrazia è in pericolo quando si ha l'impressione che il tribunale stesso sia troppo attaccato a uno di questi due poli.

Per molto tempo, questa impressione poteva essere evitata dall'equilibrio del partito: alcuni giudici furono nominati dalla CDU / CSU conservatrice, altri dall'SPD progressista, un Senato era un po 'più questo, l'altro un po' più quello, e nel complesso entrambi erano chiaramente dominati da giudici di mezzo della strada reciprocamente accettati che si assicuravano che la corte fosse, con pochissime eccezioni, al sicuro dall'essere bollata come politicamente prevenuta in un modo o nell'altro. Questo equilibrio, come è noto, è diventato sempre più precario: la logica binaria rosso-nera non funziona più; il panorama dei partiti è diventato molto più confuso, e ora, all'alba dell'era post-Merkel, sembra persino possibile che la CDU / CSU seguirà i suoi ex rivali socialdemocratici e si ridurrà all'ombra di se stessa una volta che avrà perso la sua attuale ragion d'essere, la pretesa di cancelliere. Suppongo che alla fine ci sarà qualche volto televisivo carismatico, come in tanti altri paesi dagli Stati Uniti all'Ucraina, che proverà a riempire il vuoto e si presenterà come un faro di speranza per le persone e la patria e come unificatore della nazione divisa (Anche se ostacolato dalle peculiarità del diritto dei partiti tedesco, che rende piuttosto difficile la costituzione di partiti di movimento sulla falsariga del modello Macron). A quel punto, al più tardi, avremo inevitabilmente un dibattito sulla Corte costituzionale federale come un bastione antidemocratico di vecchie élite, e quanto velocemente la slitta può prendere velocità sulla discesa nell'abisso dell'autoritarismo da lì in poi è ciò che Ho provato a recitare nel mio pezzo Volkskanzler 2019.

++++++++++ Pubblicità ++++++++

Avvocato per annunci di lavoro: in (a tempo pieno, TVöD hD)

Per la Work4Germany Fellowship, a partire da giugno sarà richiesto un: e Jurist: in (full-time, TVöD hD) con competenza professionale ed esperienza pratica nei processi e nelle procedure legislative. Il lavoro entusiasmante dura sei mesi

  • promuovere un progetto interdipartimentale per ridisegnare la preparazione legislativa ministeriale
  • lavorare in un team interdisciplinare e
  • acquisire know-how pratico sui metodi di pensiero progettuale, ricerca degli utenti e progettazione dei processi e dell'organizzazione.

Work4Germany è una borsa di studio del governo federale che riunisce forti operatori metodologici del settore privato con dipendenti impegnati dei ministeri federali al fine di sostenere progetti strategici per la trasformazione della cultura del lavoro. Maggiori informazioni sono disponibili qui .

Se sei interessato, inviaci un CV e una breve descrizione della tua esperienza e delle tue motivazioni pertinenti a legal [email protected] .

++++++++++++++++++++++

Dovremmo andarci piano con il BVerfG in questa delicata situazione? Già lo scorso anno, dopo la sua controversa sentenza Weiss , molti, anche all'interno del tribunale, hanno ammonito il pubblico a smorzare le critiche. Per scagliarsi così duramente alla corte, mentre le corti costituzionali in Polonia e Ungheria venivano deformate in strumenti servili del governo autoritario-populista, che era ritenuto fuori linea e mostrava una mancanza di rispetto per l'istituzione. Credo, non sorprendentemente, che sia vero il contrario. Più una corte costituzionale si espone politicamente, più il rispetto per l'istituzione impone di non ridurla.

Esiste un altro tipo di “critica” alla corte costituzionale, che in realtà non è affatto critica e deve essere nettamente distinta: l'insinuazione che la corte sia controllata dall'avversario politico. Alexander Fischer, un politico di Linke e segretario di stato presso il Dipartimento del lavoro e degli affari sociali del Senato di Berlino, il giorno della decisione sul tetto degli affitti in un tweet ha sottolineato che due degli otto giudici del Secondo Senato sono ex politici della CDU. (Ha cancellato il tweet e nel frattempo ha dichiarato i suoi rimpianti ). Questa non è una critica alle ragioni conservatrici della decisione, ma un argomento ad hominem che mette in dubbio le loro motivazioni invece che la loro persuasività. Questo è distruttivo perché agisce come una profezia che si autoavvera: una volta che il tribunale si è identificato con l'avversario politico, la necessità di estrometterlo e di prenderne il posto segue senza sforzo. In questo modo, determina esattamente lo stato di cose che afferma di deplorare.

Il risultato può essere visto in Polonia, dove il cosiddetto “Tribunale costituzionale” è stato trasformato in uno strumento servile del partito al governo con cui maltrattare gli oppositori. Questa settimana, questa istituzione ha dimostrato ancora una volta la sua utilità al governo PiS liberandolo dal difensore civico Adam Bodnar, l'ultimo pilastro costituzionale indipendente dello Stato di diritto in Polonia. Il suo mandato era scaduto e, poiché il governo non ha la maggioranza al Senato polacco, non è stato possibile eleggere alcun successore. Ora il "Tribunale costituzionale", con sorpresa di nessuno, ha ritenuto che la continuazione provvisoria di Bodnar in carica sia incompatibile con la costituzione. Maggiori informazioni sulla decisione qui presto.

Ma non è tutto: secondo RuleofLaw.pl , il primo ministro Mateusz Morawiecki ha presentato questa settimana una petizione di 129 pagine al “Tribunale costituzionale”, per “chiarire finalmente il rapporto tra diritto comunitario e diritto costituzionale polacco”. L'idea è di dichiarare incostituzionale e irrilevante tutto ciò che è contenuto nel Trattato UE nella misura in cui consente alla Corte di giustizia europea di controllare l'indipendenza della magistratura in Polonia. Anche il commissario dell'UE più orientato al dialogo non sarà più in grado di sminuire un simile trattamento del primato del diritto dell'UE come motivo di grave preoccupazione che deve essere attentamente monitorato, vero? Polexit, stiamo arrivando.

La settimana sul blog della costituzione

Prima di tutto, un promemoria del nostro invito a presentare documenti : come parte del nostro progetto "Accesso aperto al diritto pubblico" (OZOR) finanziato da BMBF, stiamo raccogliendo saggi e rapporti sul campo su come gli studiosi di diritto hanno sperimentato il loro accesso alle pubblicazioni e alle opportunità di pubblicazione durante la crisi Corona. Maggiori dettagli qui .

Per quanto riguarda la decisione di BVerfG sul tetto degli affitti di Berlino , abbiamo sicuramente fatto uno sforzo onesto per offrire tutte le critiche costruttive che potevamo in un giorno. TIM WIHL non fa alcuno sforzo per nascondere la sua rabbia per questo "errore di valutazione" formalistico, che al suo centro opera con una "distinzione pubblico-privato rinnovata ma sempre sbagliata". SELMA GATHER e FLORIAN RÖDL (quest'ultimo è stato legale dello Stato di Berlino nel caso) spiegano ancora una volta perché, a loro avviso, il tribunale aveva preso la “decisione più sfavorevole, costituzionalmente e praticamente consequenziale concepibile in materia”. JAN-ERIK SCHIRMER , d'altra parte, ritiene concepibile che la Corte costituzionale federale abbia di fatto aperto la porta a un diritto privato più sociale e sostenibile. Oltre a ciò, c'è una ricchezza di commenti controversi, tra i quali ho trovato particolarmente istruttivo RALF MICHAELS .

Il 24 marzo 2021, due tribunali hanno sottoposto alla Corte costituzionale federale la questione se l'attuale legge sulla parentela , che finora è stata intesa biologicamente dai più, sia compatibile con la Legge fondamentale. Il figlio di due donne sposate dovrebbe avere diritto ad avere entrambi come genitori? Il caso potrebbe essere il preludio a un ripensamento fondamentale della genitorialità legale, afferma BERIT VÖLZMANN .

Il ministro federale dei trasporti Scheuer sta causando problemi al Bundestag non consentendo all'investigatore della commissione d'inchiesta sui pedaggi automobilistici di esaminare le e-mail dei suoi parlamentari. PAUL J. GLAUBEN analizza il contesto giuridico e giunge alla conclusione che la legge è davvero dalla parte di il ministro il deputato Scheuer, in questo caso.

Nella prima deliberazione del Bundestag sulla legge sul registro delle lobby , i parlamentari della CDU e la maggioranza degli esperti hanno convenuto: la trasparenza non ha valore costituzionale. TASSILO SCHRÖCK e FILIPP RUZIN non pensano che sia vero, però. La trasparenza nelle attività di lobbismo potrebbe essere basata sul principio della democrazia.

Ad Hong Kong , la legge elettorale è attualmente in fase di rimodulazione secondo la volontà di Pechino. SIMON NM YOUNG dubita che le riforme siano necessarie e proporzionate per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Nel Regno Unito post-Brexit, l'ordine costituzionale britannico tradizionalmente stabile rischia di andare in pezzi, in primo luogo con la questione dell'indipendenza scozzese, dove si terranno le elezioni il mese prossimo. Nell'analisi di COLM O'CINNEIDE , il primo ministro Johnson sta giocando un gioco ad alto rischio con la costituzione britannica, seguendo meno il copione populista che l'impulso di tornare ai vecchi modelli di governo costituzionale.

La questione del razzismo nella società britannica è affrontata da un rapporto del governo che dichiara che, in effetti, in realtà non ce n'è. EDDIE BRUCE-JONES vede il rapporto come un segnale di allarme: se modifichi gli standard per il razzismo, non troverai alcun razzismo.

++++++++++ Pubblicità ++++++++

Rendere visibile la ricerca eccezionale: questa potrebbe essere la tua PUBBLICITÀ!

Se vuoi attirare l'attenzione su una conferenza, un'offerta di lavoro, un CfP o l'uscita di un libro, puoi farlo su Verfassungsblog. Il nostro editoriale settimanale viene inviato a più di 10.000 costituzionalisti in tutto il mondo!

Non esitate a contattarci per qualsiasi richiesta o dubbio.

Tutto meglio,
il team del blog sulla costituzione

++++++++++++++++++++++

In Kirghizistan , l'11 aprile è stata adottata una nuova costituzione. Si caratterizza per un ritorno alla “tradizione” che, secondo ASYLAI AKISHEVA , nasconde ambizioni molto più ampie. I diritti delle donne kirghise saranno particolarmente penalizzati dalla nuova costituzione.

La Malesia ha approvato una legge anti-fake news per reprimere più duramente la disinformazione COVID-19. Come spesso accade, si fa riferimento al Network Enforcement Act tedesco per giustificare violazioni dure della libertà di espressione. LASSE SCHULDT spiega come è successo .

Giovedì scorso, la Corte europea dei diritti dell'uomo si è pronunciata a favore della vaccinazione obbligatoria per i bambini in Repubblica Ceca. ZUZANA VIKARSKÁ analizza cinque punti deboli del ragionamento della sentenza.

Un pilastro fondamentale della risposta dell'Australia alla crisi del COVID-19 è stata la chiusura delle frontiere. Poiché la Costituzione australiana non contiene un catalogo esplicito di diritti, gli australiani bloccati all'estero si sono ora rivolti alle Nazioni Unite come ultima risorsa. LIZ HICKS ritiene che l'Australia si basi ancora una volta su meccanismi politici piuttosto che basati sui diritti.

Dato l'elevato numero di morti per COVID-19 in Brasile , la Corte Suprema Federale ha vietato i servizi religiosi durante la pandemia e, per di più, ha deciso di non bloccare l'apertura di un'inchiesta parlamentare sull'inazione di Bolsonaro sulla pandemia. Due sconfitte per il presidente che però gli danno la possibilità di mantenere viva la sua retorica anti-establishment e di risentimento, affermano THOMAS BUSTAMANTE ed EVANILDA NASCIMENTO DE GODOI BUSTAMANTE .

Abbiamo concluso il nostro simposio online sulla competenza costituzionale in ambito politico con due articoli dalla Svizzera , di ODILE AMANN sulla libertà accademica come dovere di evitare conclusioni scontate e di EVELINE SCHMID sulla libertà di espressione degli studiosi di diritto su Twitter in occasione di nuove linee guida per la dichiarazione dei media dell'Università di Berna.

E il nostro gigantesco simposio online Power and the Covid-19 Pandemic è ricominciato dopo una pausa durante le vacanze di Pasqua, questa settimana con rapporti da Norvegia , Egitto , Stati Uniti ,Israele , Perù e un commento di ALICE DONALD e PHILIP LEACH .

Questo per quanto riguarda la nostra produzione di questa settimana. Nella nostra campagna di crowdfunding non siamo ancora riusciti a raggiungere il nostro obiettivo di 4.000 €. Attualmente siamo a 3.953,50 €, per la precisione, grazie al supporto degli attuali 651 membri di Steady . Ce la faremo questa settimana? Quasi lì. Possiamo farlo, no?

Tutto il meglio, grazie ea presto,

Max Steinbeis


Questa è la traduzione automatica di un articolo pubblicato su Verfassungsblog all’URL https://verfassungsblog.de/no-reason-to-be-gentle/ in data Fri, 16 Apr 2021 21:59:19 +0000.